Johnson&Johnson’s ritira in tutto il mondo morcellatori per isterectomia

di redazione Blitz
Pubblicato il 31 Luglio 2014 9:35 | Ultimo aggiornamento: 31 Luglio 2014 9:35
johnson&johnson's ritira in tutto il mondo morcellatori per isterectomia

johnson&johnson’s ritira in tutto il mondo morcellatori per isterectomia

ROMA – La nota casa farmaceutica americana Johnson & Johnson’s ha disposto il ritiro dagli ospedali di tutto il mondo di un dispositivo utilizzato negli interventi di isterectomia (asportazione dell’utero). Si tratta di uno strumento chiamato morcellatore, prodotto dal marchio Ethicon, affiliato della J&J.  Il rischio è che la tecnica, chiamata morcellazione, utilizzata per gli interventi in laparoscopia (generalmente preferibili perché meno invasivi) possa provocare la diffusione di tumori maligni eventualmente presenti nell’utero asportato.

Ma cos’è la morcellazione e come funziona? In pratica il tessuto uterino asportato in laparoscopia viene rimosso dalla cavità addominale con l’utilizzo di strumenti chiamati appunto morcellatori che lo triturano in microframmenti rendendone possibile l’asportazione attraverso le piccole vie di accesso cutanee. I morcellatori elettrici sono sul mercato da almeno due decenni ma l’uso della procedura, che frammentando l’utero potrebbe provocare la diffusione di tessuto canceroso, eventualmente presente, sta destando alcune preoccupazioni all’interno della comunità scientifica. Di qui la decisione, della Johnson & Johnson’s di ritirare il prodotto in attesa di dati certi.

Già in aprile la casa farmaceutica aveva sospeso la produzione di nuovi dispositivi dopo che la Food and Drug Administration,  l’ente governativo americano che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici, aveva emesso un parere col quale sconsigliava ai medici l’utilizzo dello strumento. J&J difende la sicurezza del proprio strumento, ma per ragioni di sicurezza ne ha comunque disposto il ritiro per allinearsi alla raccomandazione della Fda e in attesa di ulteriori indicazioni da parte della comunità medica.

Da aprile la Fda non ha espresso ulteriori pareri ma nelle ultime settimane, le preoccupazioni circa i rischi che l’utilizzo dello strumento comporta, sono cresciuti. La Ethicon, il marchio J&J che vende i dispositivi, ha intanto scritto una lettera ai clienti per informarli sui rischi di un intervento con morcellazione.

Tumori uterini chiamati sarcomi possono mascherarsi come fibromi benigni e non possono essere rilevati in modo affidabile prima dell’intervento chirurgico. Ecco perché l’utilizzo del morcellatore è sconsigliato anche nei casi in cui il tessuto rimosso è considerato apparentemente non cancerogeno. La scorsa settimana, uno studio della Columbia University ha sottolineato ulteriormente tali rischi.