Lazio: medici obbligati a scrivere in stampatello su ricette per evitare errori

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Giugno 2015 10:45 | Ultimo aggiornamento: 30 Giugno 2015 10:49
Lazio: medici obbligati a scrivere in stampatello sulle ricette

Lazio: medici obbligati a scrivere in stampatello sulle ricette (foto di repertorio)

ROMA – “Scrivete le ricette in stampatello“. E’ l’appello che la Regione Lazio ha rivolto ai medici per evitare gli errori clinici. Tradizione dice che i medici per antonomasia non abbiano una calligrafia sempre leggibile, per cui l’indicazione ha un fondamento anche “culturale”.

Repubblica riporta i numeri del fenomeno: “L’84% degli errori nell’indicazione della terapia deriva proprio dalle calligrafie: in Italia circa 320mila indicazioni non corrette su un totale di 8 milioni di ricoveri. E così un paziente su due teme per la propria salute nel momento in cui entra in ospedale. Se n’è parlato al convegno “Paziente sicuro in ospedale” che si è tenuto a Roma: ben 8 errori su 10 nella prescrizione della terapia deriva, infatti, da sbagli di trascrizione e potrebbero essere evitati semplicemente se la scheda clinica fosse compilata in modo chiaro e leggibile”.