Lello Ciampolillo (M5s): “Bimbi vegani denutriti? Fake news. Crescono meglio, lo consiglio ai genitori”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Settembre 2019 15:16 | Ultimo aggiornamento: 25 Settembre 2019 15:16
Lello Ciampolillo (M5s): "Bimbi vegani denutriti? Fake news. Crescono meglio, lo consiglio ai genitori"

Lello Ciampolillo in Senato (foto ANSA)

ROMA – “Il bambino vegano? Una fake news. La notizia è falsa. Non è che lo dico io, ho parlato con la dottoressa dell’ospedale di Nuoro. E’ falsa come altri casi di presunti bimbi vegani denutriti, a Belluno e in altre città. La dottoressa che mi ha risposto, del reparto pediatria, alla domanda se il bambino o la bambina fosse grave ha detto no, altrimenti stava nel reparto pediatria. Mi hanno detto che dovevano ancora chiarire le cause. Quindi ad oggi non sono state chiarite le cause per cui il bambino non sta bene”. Lo dice a La Zanzara su Radio 24 il senatore dei Cinque Stelle Lello Ciampolillo, vegano convinto.

Secondo lei un bambino piccolo può tranquillamente fare una dieta vegana?: “Non lo dico io. La dieta vegana non solo non fa male, ma è meglio della dieta tradizionale. Ditemi il nome e cognome di un bambino certificato vegano che è finito in ospedale per questo e allora ne parliamo. Un bambino vegano cresce meglio, è l’unico modo, stanno tutti benissimo. E’ l’unico modo per stare bene. Consiglierei a qualsiasi genitore di fare una dieta vegana”.

Perché il bambino vegano dovrebbe adattarsi ad una dieta vegana, per salvare il mondo?: “No, significa cibo specifico, è molto semplice. In natura dal moscerino al leone, la natura ha assegnato loro un cibo specifico, cibo per quella specie. Il leone mangia la carne, la giraffa mangia le foglie. Noi mangiamo i vegetali. Noi non siamo onnivori, è un falso. Dovremmo mangiare solo vegetali”. Tu da quanto tempo lo fai?: “Da sei anni. Non mi ammalo più, stanchezza 24 ore su 24, passata. Dolori devastanti alla testa, passati. Il mio sangue è perfetto”.

Vuoi la tassa sulla carne?: “Non è tanto mettere la tassa, bisognerebbe cominciare a togliere gli incentivi. E metterei la scritta sulla carne ‘nuoce gravemente alla salute’, come per il tabacco. Fosse per me la metterei. E i produttori di carne possono tranquillamente riconvertirsi. La Granarolo già lo sta facendo”. Anche i macellai, tutti riconvertiti?: “Certo, cosa c’è che non va? Prima sul tabacco non si scriveva nuoce gravemente alla salute”.

Si trom** anche meglio da vegani?: “Sì, se proprio lo vuoi sapere sì”.  Le tasse sulle merendine e le bibite le metteresti?: “Sì, ma il problema non è la bibita gassata, è la bevanda zuccherata”. Secondo te gli animali sono come gli esseri umani?: “Sì, sono antispecista. Noi siamo ospiti di questa terra. Secondo me è sbagliato uccidere gli animali. Sia per divertimento che per cibo. Non serve, è inutile”.

E la droga leggera?: “Bisogna legalizzare. Ho presentato tre disegni di legge, nell’ultimo propongo quattro piante di marijuana per ogni maggiorenne. Oggi mi rivedevo un video inquietante dove la Lorenzin diceva che la cannabis fa male. La domanda per la Lorenzin è questa, ma se la cannabis fa male, perché la vendiamo in farmacia per curare le persone?”. Le canne fanno male?: “La canna è un problema, perché contiene tabacco. Il tabacco è una droga pesante, la marijuana, la cannabis è una droga leggera. Nella canna quello che fa male è il tabacco. Il tabacco contiene 400 additivi chimici. La maria, che è un fiore, va assunta pura. Non mescolato con una droga pesante come il tabacco. Non fa nessun danno. Se hai l’asma, te la fa passare. Non è vero che spappola il cervello”.

Ma se te ne fumi sei o sette al giorno non ti spappola il cervello?: “Ma non è assolutamente vero. E’ legale l’alcool con milioni di malati e di morti. E’ legale il tabacco con milioni di malati e di morti…Io sono contrario all’abuso di qualsiasi cosa. Ma nello specifico la marijuana, la valeriana, la maggiorana, sono tutte droghe leggere. E’ un fiore, è una droga leggera. La marijuana pura non fa danni”.

(fonte RADIO 24 – LA ZANZARA)