Alzheimer, dopo 20 anni Aducanumab, un nuovo farmaco approvato da Fda: rallenta il declino cognitivo

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 7 Giugno 2021 19:53 | Ultimo aggiornamento: 8 Giugno 2021 7:38
Malattia di Alzheimer, foto Ansa

Malattia di Alzheimer, dopo 20 anni un nuovo farmaco approvato da Fda: rallenta il declino cognitivo (foto Ansa)

Malattia di Alzheimer, dopo 20 anni dall’ultimo approvato, la Fda statunitense ha dato il via libera ad Aducanumab, un nuovo farmaco che rallenta il declino cognitivo dei pazienti.

Alzheimer, Fda approva Aducanumab, nuovo farmaco, malgrado l’opposizione di alcuni esperti

A produrre il farmaco Aducanumab è l’azienda Biogen. La decisione della Fda è stata presa nonostante l‘opposizione della commissione indipendente di esperti dell’agenzia e di altri esperti in materia di Alzheimer. Secondo questa commissione, non ci sono prove sufficienti che dimostrino che il farmaco possa davvero aiutare i pazienti.

Un’iniezione al mese per via endovenosa

Il farmaco consiste in una iniezione al mese per via endovenosa che nella terapia contro l’Alzheimer contribuirebbe a rallentare il declino cognitivo dei pazienti che si trovano allo stadio iniziale della malattia. Si tratta del primo trattamento che interessa il corso della malattia e non si limita ad aggredire i sintomi della demenza.

Alzheimer, farmaco rallenta il declino mentale

Il nuovo farmaco, Biogen l’ha sviluppato con la giapponese Eisai Co. Dopo la somministrazione, si è visto che i pazienti non hanno invertito il declino mentale rallentandolo solamente.

Fda ha richiesto al produttore di condurre uno studio di follow-up per confermare i benefici del farmaco per i pazienti. Se lo studio non ne dimostrerà l’efficacia, la Fda potrebbe ritirare il farmaco dal mercato, azione che l’agenzia fa raramente.

Gli analisti stimano che il farmaco potrebbe costare tra i 30.000 e i 50.000 dollari per un anno di trattamento. L’azienda non ha ancora fornito il prezzo.

Un’analisi preliminare di un gruppo ha rilevato che il farmaco avrebbe bisogno di un prezzo compreso tra i 2.500 e gli 8.300 dollari all’anno per avere un buon prezzo rispetto ai risultati. L’Institute for Clinical and Economic Review ha però aggiunto che “qualsiasi prezzo è troppo alto” se il beneficio del farmaco non sarà confermato negli studi di follow-up.