Fumi marijuana? Raddoppia il rischio di cancro ai testicoli tra i giovani

Pubblicato il 11 settembre 2012 13:09 | Ultimo aggiornamento: 11 settembre 2012 13:10
Fumare marijuana

(LaPresse)

ROMA – Il rischio di cancro ai testicoli è doppio se si fa uso di marijuana. La ricerca della University of Southern California ha svelato il nesso esistente. I cannabinoidi avrebbero l’effetto di “sedare” il sistema immunitario umano che così non sarebbe più in grado di proteggere l’organismo dalla formazione delle cellule tumorali. Così il rischio raddoppia per tutti gli uomini, in particolare per i più giovani tra i 15 ed i 45 anni, che fanno uso di cannabis.

I ricercatori di uno studio pubblicato su Cancer spiegano che “il legame tra la droga e il tumore ai testicoli può essere causato dal sistema degli endocannabinoidi, la rete cellulare che risponde al principio attivo della marijuana, dal momento che questo sistema è stato già dimostrato essere importante nella formazione degli spermatozoi”. Risultato analogo a quello della University of Southern California pubblicato sull’European Journal of Immunology.

Lo studio ha confrontato l’incidenza del cancro ai testicoli tra 163 uomini che avevano dichiarato di fare uso regolare di marijuana e 292 uomini sani della stessa età, scoprendo per chi fumava marijuana il rischio di tumore era doppio. Victoria Cortessis, co-autrice dello studio, ha spiegato: “Questi tumori di solito si verificano negli uomini più giovani e hanno una prognosi peggiore rispetto a quella di altri tipi di tumore ai testicoli”.

I ricercatori hanno poi sottolineato come i potenziali effetti cancerogeni suggeriti dai risultati dello studio debbano far riflettere “non solo sull’uso della marijuana per scopo ricreativo, che è una decisione personale, ma anche sull’uso della marijuana e dei suoi derivati per fini terapeutici”.