Mascherina chirurgica: se ne metti due, al dritto e al rovescio, proteggi l’altro e te stesso

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Aprile 2020 9:59 | Ultimo aggiornamento: 7 Aprile 2020 9:59
Coronavirus Mascherina chirurgica: se ne metti due, al dritto e al rovescio, proteggi l'altro e te stesso

Mascherina chirurgica: se ne metti due, al dritto e al rovescio, proteggi l’altro e te stesso (nella foto Ansa, il medico Alessandro Gasbarrini)

ROMA – Mascherina chirurgica protegge gli altri da te che la indossi. Infatti mascherina chirurgica fa da barriera alle tue goccioline (saliva, colpo di tosse…) impedendo (anche se mai al mille per mille) che possano raggiungere chi ti sta a distanza ravvicinata (meno del famoso metro e passa). Dunque mascherina chirurgica è soprattutto uno strumento preventivo del diffondersi del contagio e non è una corazza che uno indossa per poter andare in giro invulnerabile.

Vero è che se tutti indossano mascherina chirurgica (non sempre nella vita ma nei contatti ravvicinati e nei luoghi affollati) il proteggere gli altri da te stesso diventa circolare e reciproco e quindi la mascherina chirurgica sul volto del prossimo protegge te stesso.

Ma c’è un altro sistema per proteggere se stesso e direttamente proprio se stesso con mascherina chirurgica. Anzi, con mascherine chirurgiche al plurale. Ce ne vogliono due. Come funziona lo ha spiegato Alessandro Gasbarrini, il chirurgo, quello ormai noto del video mascherine egoiste, altruiste, intelligenti…

Funziona così: prendi due mascherine chirurgiche e le indossi una sopra l’altra. Ma, attenzione: una la indossi per il verso giusto, l’altra per il verso contrario. E’ questo il modo per far sì che la mascherina chirurgica protegga (per quel che può) sia l’altro da te che te stesso dall’altro. Ripetiamo: due mascherine ma non sovrapposte a far volume (non è che se ne metti dieci invece che una cambia nulla), invece indossate l’una al verso giusto l’altra al contrario.

Alessandro Gasbarrini suggerisce di far così, ad esempio, quando si ha qualche contatto, ad esempio familiare, con un contagiato. Le due mascherine, una sopra l’altra e una dal verso giusto e l’altra al contrario, se soluzione per la vita quotidiana, appartengono al mondo degli ipocondriaci. Mondo di questi tempi vastamente popolato. 

E le mascherine non chirurgiche (non quelle professionali, le FF qualcosa), quelle fatte di qualcosa filtrante, quelle insomma che girano tanto? Ne puoi mettere in volta una o dieci una sopra l’altra sempre fanno soprattutto…scena. Danno impressione di sicurezza, danno conferma reciproca tra noi di essere in regola. Ma davvero poco di più. La mascherina professionale al cittadino che va a fare la spesa o due passi o che domani tornerà a lavorare non serve. Al contrario la mascherina chirurgica gli occorre e sempre più gli occorrerà, almeno una al giorno. Sotto il livello della mascherina chirurgica, almeno al momento, la probabilità di indossare qualcosa di inutile è alta.