Maschi, quando il seme non funziona. Perché? Lavoro, età, farmaci…

di redazione Blitz
Pubblicato il 12 Marzo 2015 12:34 | Ultimo aggiornamento: 12 Marzo 2015 12:34
Maschi, quando il seme non funziona. Perché? Lavoro, età, farmaci...

Maschi, quando il seme non funziona. Perché? Lavoro, età, farmaci…

ROMA – Anche i maschi hanno un orologio biologico, anche se più elastico e meno imperativo di quello femminile. Secondo uno studio del National Institutes of Health, condotto in collaborazione con l’Università di Stanford, infatti l’età è una delle principali cause di infertilità negli uomini. Gli altri fattori sono invece più strettamente legati agli stili di vita: troppo stress, troppo lavoro, troppe sigarette, troppi farmaci.

Ecco allora quando il seme rischia di non funzionare secondo la scienza: a stilare l’elenco è Emanuela Di Pasqua sul Corriere della Sera, che sintetizza in sette punti le cause riscontrate dai ricercatori di Stanford.

1) Troppo vecchi: sebbene la storia offra esempi in assoluta controtendenza, come il caso di Charlie Chaplin che a 73 anni divenne padre per l’undicesima volta, gli scienziati sono abbastanza sicuri nel ritenere che l’età sia tra le prime cause di infertilità maschile.

2) Troppo lavoro: un impiego troppo stressante o troppo faticoso fa alzare il livello di ormoni steroidei che a loro volta causano un deficit di testosterone. Il risultato è che la qualità spermatica si abbassa così come le probabilità di concepimento.

3) Troppi pochi spermatozoi: le ragioni in questo caso sono meccaniche, per meglio dire ostruttive, quando l’uomo cioè non è in grado di far fluire gli spermatozoi nell’eiaculazione. Il livello minimo sotto il quale si parla di oligospermia è di 40 milioni di spermatozoi per ml: contribuiscono oltre alla conta anche la forma e la scarsa motilità degli spermatozoi.

4) Ipertesi: quando la pressione del sangue nelle arterie risulta troppo elevata a risentirne è anche la qualità spermatica: le percentuali di ipertesi con seme poco fertile è di 21% contro il 17% degli ipotesi.

5) Troppi farmaci: in caso di medicinali assunti per lungo periodo la qualità spermatica ne risente, motivo per cui è sempre meglio evitare di assumere farmaci qualora non sia strettamente necessario.

6) Troppe sigarette, che oltre ad essere assolutamente dannose per la salute sono anche micidiali spermicidi.

7) Varie ed eventuali: responsabili di infertilità possono essere anche la malnutrizione, varie patologie e l’inquinamento.