New York: in ospedale per una radiografia, scopre che il pene si sta trasformando in osso

di Caterina Galloni
Pubblicato il 13 Agosto 2019 7:04 | Ultimo aggiornamento: 12 Agosto 2019 19:12
radiografia 63 anni

La radiografia del 63enne

ROMA – A New York, dopo una caduta sul marciapiede, un 63enne è andato in ospedale per una radiografia al bacino ma è rimasto scioccato quando i medici gli hanno diagnosticato che il pene si stava trasformando in un osso.

Dalla radiografia non era emersa alcuna frattura al bacino ma i medici del Lincoln Medical and Mental Health Center, avevano rilevato qualcosa di strano: all’interno dell’organo se****le si stavano formando delle cellule ossee, una patologia chiamata ossificazione del pene. Georges El Hasbani dell’American University of Beirut, spiega che è una condizione estremamente rara, che può essere una diretta conseguenza della malattia di Peyronie, dal chirurgo francese che l’ha scoperta, un’anomalia anatomica del pene dovuta alla formazione di tessuto fibroso-cicatriziale che può portare anche all’incurvamento dell’organo.

L’ossificazione può verificarsi anche in altre parti del corpo e può essere causata dal cancro, da problemi alla tiroide o da malattie del fegato. Una patologia che può essere curata con farmaci o un intervento chirurgico ma nel 63enne era in fase ormai avanzata e avrebbe dovuto affrontare per sempre il problema della disfuzione erettile. Insoddisfatto della diagnosi, o forse spaventato, il newyorkese ha lasciato l’ospedale senza sottoporsi a ulteriori accertamenti.

Fonte: Daily Mail