Nuovo anello vaginale contraccettivo previene anche Hiv ed Herpes

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 marzo 2014 16:10 | Ultimo aggiornamento: 5 marzo 2014 16:27
Nuovo anello vaginale contraccettivo previene anchye Hiv ed Herpes

Patrick Kiser con il suo anello vaginale

ROMA – Contraccettivo e farmaco anti-Hiv: non solo il preservativo, ma anche un nuovo anello vaginale messo a punto dal professor Patrick Kiser della Northwestern University, negli Stati Uniti. Questo nuovo metodo anticoncezionale è in grado di prevenire sia la infezione da Hiv sia quella da Herpes, oltre ad eventuali gravidanze.

L’anello è stato sviluppato dopo anni di studio e con l’impiego di materiali tecnologici dal team dell’ingegnere biomedico Patrick Kiser, ed è in fase di produzione ed entrerà presto in sperimentazione clinica sulle donne.

Oggi sono già in uso anelli contraccettivi che si inseriscono in vagina e rilasciano l’anticoncezionale. Ma l’anello di Kiser è un congegno molto più intelligente perché rilascia in contemporanea dosi precise di tenofovir (un comune farmaco antiretrovirale) e levonorgestrel (un contraccettivo). L’anello rimane efficace per 90 giorni ed è facilissimo da inserire.

Inoltre le dosi rilasciate sono ben più piccole di quelle che dovrebbero essere assunte per bocca per sortire il medesimo effetto preventivo. Questo anello con triplice azione potrebbe essere diffuso nei Paesi in via di sviluppo dove il rischio di infezione e le gravidanze indesiderate restano un pesante fardello per le donne.