Salute

Operarsi mai di venerdì, molto meglio a inizio settimana

operarsi-mai-lunedì

Operarsi mai di venerdì, molto meglio a inizio settimana

ROMA – Operarsi: mai di venerdì, molto meglio a inizio settimana. Se proprio è necessario operarsi, finire sotto i ferri del chirurgo, allora è meglio sottoporsi all’intervento tra il lunedì e il mercoledì. Sembra un’acquisizione più superstiziosa che scientifica e invece è il risultato di un’accurata stima che ha coinvolto 228mila pazienti in Svezia tra il 1994 e il 2017.

Tre chirurghi hanno verificato che nelle operazioni chirurgiche per rimuovere un tumore da un organo dell’apparato digerente, i migliori “outcome”, il numero cioè più alto di esiti positivi e quindi miglior tasso di sopravvivenza, coincide temporalmente con i primi tre giorni della settimana.

Lo stesso trend non è stato invece osservato per altri interventi di chirurgia oncologica, più superficiali. Nello specifico: per la rimozione di neoplasie al seno, alla testa e al collo, alla tiroide, al polmone, al rene e alla vescica. La ricerca fornisce soltanto una fotografia dello scenario svedese e non ha la pretesa di voler trovare una causa rispetto a quanto osservato. Ma i ricercatori un’ipotesi rispetto a quanto visto l’hanno formulata, nelle conclusioni del lavoro: l’aumento del rischio potrebbe essere una conseguenza dello stress e della fatica a cui i chirurghi sono sottoposti durante la settimana. (Fabio Di Todaro, La Stampa)

To Top