Ospedali, meno 20mila posti letto dal 2009: tagli maggiori in Molise e Lazio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 settembre 2013 12:24 | Ultimo aggiornamento: 7 settembre 2013 12:24

Ospedali, meno 20mila posti letto dal 2009: tagli maggiori in Molise e Lazio ROMA – Oltre 20mila posti letto sono stati tagliati tra il 2009 e il 2012 negli ospedali pubblici e privati italiani. I dati forniti dal Quotidiano Sanità ed elaborati dal Ministero della Salute parlano di 20.685 posti letto in meno, con il Lazio, il Molise e la Valle d’Aosta le regioni più colpite.

Secondo l’elaborazione, il trend di riduzione dei posti letto ospedalieri non si è dunque fermato: tra il 2009 e il 2012 ne sono stati cancellati altri 20.685, considerando sia i posti per pazienti acuti che quelli per non acuti. Si è passati infatti dai 251.023 del 2009 ai 230.338 del 2012, con una riduzione dell’8,3%. In percentuale, i maggiori decrementi di posti letto sono stati registrati in Molise (-21,7%), in Valle d’Aosta (-15,4%) e nel Lazio.