Perdita olfatto, quella da coronavirus molto più grave che con il raffreddore. Lo studio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Agosto 2020 14:41 | Ultimo aggiornamento: 19 Agosto 2020 14:41
Perdita olfatto da coronavirrus

The human nose sticks out through a hole in paper isolated

La perdita dell’olfatto che può accompagnare il coronavirus è unica e diversa da quella vissuta da qualcuno con un brutto raffreddore o influenza.

Perdita olfatto peculiare, quindi. Tende in particolare a essere improvvisa e grave e di solito non determina il naso chiuso o il naso che cola: la maggior parte delle persone colpite da coronavirus può ancora respirare liberamente.

Perdita olfatto e gusto, coinvolte le cellule nervose

Un’altra cosa che li distingue è la “vera” perdita di gusto. Non è che il gusto sia in qualche modo alterato perché il senso dell’olfatto è fuori uso.

I pazienti affetti da coronavirus con perdita del gusto non sono davvero in grado di distinguere tra amaro o dolce.

Gli esperti sospettano che questo sia dovuto al fatto che il virus pandemico colpisce le cellule nervose direttamente coinvolte con l’olfatto e la sensazione del gusto.

I principali sintomi del coronavirus sono: temperatura alta, tosse continua, perdita dell’olfatto o del gusto. Chiunque abbia questi sintomi dovrebbe autoisolarsi e sottoporsi a un tampone.

Anche i membri della loro famiglia dovrebbero isolarsi per prevenire una possibile diffusione.

Lo studio comparativo

L’autore principale dello studio, Carl Philpott dell’Università dell’East Anglia, ha effettuato test olfattivi e gustativi su 30 volontari.

10 con Covid-19, 10 con brutto raffreddore e 10 persone sane senza sintomi di raffreddore o influenza.

La perdita dell’olfatto era molto più profonda nelle persone con Covid-19, cioè erano meno in grado di identificare gli odori e non erano in grado di distinguere affatto i gusti amari o dolci.

Philpott lavora con la charity Fifth Sense, istituita per aiutare le persone con disturbi dell’olfatto e del gusto.

Test credibile per distinguere coronavirus da semplice influenza

“Sembra che ci siano davvero caratteristiche specifiche che distinguono il coronavirus dagli altri virus respiratori.

Questo è molto eccitante perché significa che i test dell’olfatto e del gusto potrebbero essere utilizzati per discriminare tra pazienti con Covid-19 e persone con un raffreddore o influenza normali”.

Lo scienziato ritiene che le persone potrebbero fare da soli test dell’olfatto e del gusto a casa usando prodotti come caffè, aglio, arance o limoni e zucchero.

I sensi dell’olfatto e del gusto ritornano normali entro poche settimane nella maggior parte delle persone che si riprendono dal coronavirus. (fonte Agi)