Salute

Pipì in piscina fa male ai polmoni. Di chi?

Pipì in piscina nuoce alle vie respiratorie. Di chi?

Pipì in piscina nuoce alle vie respiratorie. Di chi?

PECHINO –  Fare la pipì in piscina fa male ai polmoni. Di chi la fa e di chi non la fa. Lo hanno scoperto i ricercatori della China Agricultural University and Purdue University. Colpa dell‘acido urico, che con il cloro contribuisce a formare una sostanza chimica pericolosa per le vie respiratorie. 

Nei loro esperimenti di laboratorio gli scienziati hanno raccolto dell’acqua da varie piscine cinesi, vi hanno aggiunto sostanze che imitano la composizione chimica del sudore e dell’urina. In entrambi i casi, ma soprattutto nel caso della pipì e del suo acido urico, il cloro usato per disinfettare la piscina fa reazione, dando origine a sostanze pericolose. Queste sostanze vengono inalate dalle persone quando nuotano, danneggiando le loro vie respiratorie. Non solo: il cloruro di cianogeno che si forma in piscina può colpire anche il cuore e il sistema nervoso centrale.

“Se i nuotatori eviteranno di fare pipì in piscina, la qualità dell’acqua e dell’aria migliorerà, indipendentemente da altri cambiamenti nella composizione dell’acqua o dell’aria”, avvertono gli scienziati.

 

To Top