Prenotazione vaccini Lazio: da maggio aperte per fascia 58-59 anni, i nati nel ’62-63

di Daniela Lauria
Pubblicato il 29 Aprile 2021 15:33 | Ultimo aggiornamento: 29 Aprile 2021 15:33
Prenotazione vaccini Lazio: da maggio aperte per fascia 58-59 anni, i nati nel '62-63

Prenotazione vaccini Lazio: da maggio aperte per fascia 58-59 anni, i nati nel ’62-63 (Foto Ansa)

Prenotazione vaccini Lazio: dal 1 maggio al via le prenotazioni per la fascia di età 58-59 anni, ossia i nati nel 1962 e 1963. “Domani sera, 30 aprile, alla mezzanotte apriamo la prenotazione”, ha detto l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

 Per quanto riguarda le dosi, inoltre, a maggio “sono previste, a oggi, forniture pari a 1.202.770 vaccini di cui 849.270 (Pfizer), 215.900 (AstraZeneca), 121.800 (Moderna), 15.800 (Johnson&Johnson). Il tetto delle 50 mila somministrazioni al giorno per 31 giorni è pari a 1.550.000 vaccini ai quali si aggiungono circa 600mila dosi necessarie per effettuare i richiami, per un fabbisogno totale di 2.150.000 vaccini”, sottolinea l’assessore alla Sanità.

Prenotazione vaccino Lazio, gli hub Nuvola e Fiumicino convertiti

Cambiano anche gli hub vaccinali: “Dal primo maggio – spiega D’Amato – l’hub la Nuvola e quello di aeroporto di Fiumicino-lunga sosta saranno riconvertiti al vaccino Pfizer. Sono comunque garantiti i richiami e le prenotazioni effettuate con il vaccino AstraZeneca”.

Prenotazione vaccino Lazio, come fare

Per prenotare occorre la tessera sanitaria per indicare il proprio codice fiscale e gli ultimi 13 numeri del codice Team, che si trova sul retro della tessera.

Si potrà prenotare liberamente in uno degli oltre 100 centri vaccinali allestiti dalla Regione Lazio.

A partire da questa settimana la Regione Lazio ha aperto anche le prenotazioni per le persone con comorbidità (categoria 4 del piano vaccinale) con età compresa tra 50 e 59 anni, per coloro cioè che sono nati tra il 1962 e il 1971. Qua tutte le esenzioni accettate. 

Prenotazione vaccino Lazio, si può scegliere

Stando a quanto riferito, la Regione Lazio permetterà di scegliere liberamente il tipo di vaccino. Ai 58enni e 59enni possono essere somministrati anche, su base volontaria, i vaccini Johnson&Johnson e AstraZeneca, che l’Aifa raccomanda alla popolazione over 60.

Attualmente le dosi Johnson&Johnson vengono somministrate soltanto in due centri vaccinali del Lazio: quello della Vela di Calatrava a Tor Vergata e il drive in dell’outlet di Valmontone, direttamente in automobile.