Rifiuti Roma, Ordine dei medici: “La puzza significa contaminazione batterica. Usate i guanti”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Giugno 2019 14:29 | Ultimo aggiornamento: 21 Giugno 2019 14:29
Rifiuti Roma, Ordine dei medici: "La puzza significa contaminazione batterica. Usate i guanti"

Rifiuti Roma, Ordine dei medici: “La puzza significa contaminazione batterica. Usate i guanti”

ROMA – Sulla situazione dei rifiuti a Roma, dopo l’allarme Codacons (“pericolo epidemie”), della Cgil (“crisi senza precedenti”), interviene anche il vicepresidente dell’Ordine dei Medici a smentire il “va tutto bene” della sindaca Raggi.

“Con l’arrivo del caldo in una città sporca in cui i rifiuti permangono in strada, i pericoli potenziali per la salute aumentano. Non vedo gli estremi di un’emergenza sanitaria a Roma ma, senza fare allarmismi, la puzza vicino ai cassonetti è indice di contaminazione batterica. Tutte le istituzioni dovrebbero operare delle scelte e proporre delle soluzioni, perché i cassonetti vanno svuotati, il problema di Roma è dove svuotarli”. Così Luigi Bartoletti, vicesegretario Fimmg e vicepresidente dell’Ordine Medici di Roma.

Commentando la situazione dei cassonetti stracolmi e dei sacchetti in strada in diverse zone della città, Bartoletti spiega: “E’ un problema irrisolto che ciclicamente in città si ripresenta. Con la situazione attuale, per evitare guai peggiori servono delle accortezze anche da parte dei cittadini. Che, in primis, dovrebbero essere più responsabili, differenziare meglio e non abbandonare rifiuti ingombranti per strada. Poi è bene che prendano precauzioni, perché molte infezioni si trasmettono attraverso le mani: quando si aprono o si chiudono i cassonetti è opportuno o indossare dei guanti o disinfettarsi le mani subito dopo”. (fonte Ansa)