Salmonella, Kellogg’s ritira i cereali Honey Smacks in 9 Paesi

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 giugno 2018 6:30 | Ultimo aggiornamento: 17 giugno 2018 18:17
Salmonella, Kellogg's ritira i cereali Honey Smacks in 9 Paesi

Salmonella, Kellogg’s ritira i cereali Honey Smacks in 9 Paesi

NEW YORK – Maxi richiamo di cereali Kellogg’s negli Stati Uniti per un focolaio di salmonella che ha già coinvolto settantatré persone in 31 diversi Stati americani.  [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] L’azienda ha deciso di ritirare dal mercato oltre un milione di confezioni, avviando anche un’inchiesta interna su quanto accaduto.

Secondo gli ispettori dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie, infatti, il focolaio sarebbe direttamente legato al consumo di alcune confezioni di cereali Honey Smacks per la colazione dello storico marchio.

Poco prima che l’agenzia statale americana desse l’annuncio era stata la stessa azienda a lanciare un avviso di immediato richiamo volontario di 1.1 milioni di confezioni di cereali Honey Smacks nei formati da 450 e 650 grammi con scadenza tra il 14 giugno 2018 e il 14 giugno 2019. Si tratta di confezioni non vendute solo negli Stati Uniti ma anche in Costa Rica, Guatemala, Messico, Caraibi, Guam, Tahiti e Saipan nelle Isole Marianne Settentrionali.

Al momento ventiquattro persone hanno dovuto fare ricorso al ricovero in ospedale. Al momento però no si segnalano decessi. La salmonella, però, può causare malattie gravi o addirittura casi di morte.

Il presidente di Sportello dei diritti, Giovanni D’Agata, ricorda a Fanpage che il richiamo non riguarda confezioni vendute sul mercato italiano.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other