Sarah Brautugam, la giovane che in un anno è stata dichiarata morta 36 volte

Pubblicato il 7 Marzo 2015 18:31 | Ultimo aggiornamento: 7 Marzo 2015 18:31
Sarah Brautugam, la giovane che in un anno è stata dichiarata morta 36 volte

Sarah Brautugam

LONDRA – Sarah Brautugam è una ragazza inglese di 21 anni che soffre di una sindrome cardiaca che, in alcuni casi, può portare il cuore a smettere di battere per alcuni minuti. Per questo motivo, Sarah è stata dichiarato morta dai medici per 36 volte. Malgrado questa incredibile sindrome però, la giovane prova a reagire e a condurre una vita normale.

La sua malattia si chiama tachicardia posturale ortostatica che determina una accelerazione anomala dei battiti cardiaci e un conseguente crollo della pressione. Sarah ha scoperto di essere malata 4 anni fa e da allora tutti i suoi sogni di essere una canoista, entrare nell’esercito e avere una vita sono improvvisamente svaniti.

La sua storia la racconta il Daily Mail: “Ho preso peso perché non potevo muovermi. I medici mi hanno detto di non guidare la macchina. È stato come vedere tutta la mia vita allontanarsi da me. Ho perso molti amici da quando mi hanno diagnosticato questa malattia: tutti sembravano essere così impegnati con le proprie vite”.

La giovane racconta di conoscere benissimo la morte, perché ogni volta che si presenta uno dei suoi attacchi è come se morisse un po’ e i “sintomi” sono sempre gli stessi: “Di solito mi sento molto stanca e confusa e sento che sto per addormentarmi. Posso sentire tutto quello che viene detto intorno a me e ho la sensazione di urlare senza che dalla mia bocca esca un solo fiato”.

Anche il risveglio è sempre simile: “Quando mi risveglio, invece, mi sento di nuovo stanca. A volte mi sono ritrovata dei grandi lividi perché i medici cercando di infliggermi dolore per provare a riportarmi in vita”. Per provare a reagire, Sarah ha deciso di praticare il burlesque con la sedia, attività che le permette di divertirsi senza esagerare e di poter provare a vivere serenamente.