Sigarette elettroniche, fate attenzione: possono provocare infezioni da batteri e funghi

di Caterina Galloni
Pubblicato il 1 maggio 2019 6:00 | Ultimo aggiornamento: 30 aprile 2019 20:44
Sigarette elettroniche veicolo di batteri e funghi per infezioni

Sigarette elettroniche, fate attenzione: possono provocare infezioni da batteri e funghi (Credit Pixabay)

ROMA – Le sigarette elettroniche possono essere veicolo di funghi e batteri causando infezioni ai polmoni e ai bronchi: è quanto emerge da una ricerca dell’Harvard TH Chan School of Public Health. Un quarto delle 75 cartucce monouso e liquidi di ricarica dei marchi più venduti negli USA, testate dagli scienziati presentava tracce di batteri mentre il glucano – una molecola zuccherina trovata nella maggior parte dei funghi – è stato rilevato nell’81% dei prodotti. 

Hanno identificato una “endotossina” microbica da batteri “gram negativi” particolarmente resistenti agli antibiotici. David Christiani, a capo del team di scienziati, ha dichiarato: “L’endotossina batterica gram-negativa e il glucano derivato da funghi hanno dimostrato di causare problemi respiratori acuti e cronici in ambienti occupazionali e ambientali”. “L’individuazione di queste tossine nei prodotti per sigarette elettroniche aumenta dunque le crescenti preoccupazioni sulla salute degli utenti”.  

I risultati dello studio sono stati pubblicati dalla rivista Environmental Health Perspectives. Ma cosa potrebbe provocare la contaminazione? L’ipotesi è che siano gli stoppini di cotone usati nelle cartucce delle sigarette elettroniche, poiché sia l’endotossina che il beta-glucano sono noti contaminanti delle fibre di cotone. 

Le concentrazioni di beta-glucano erano anche significativamente più elevate nei prodotti a base di tabacco e mentolo rispetto ai prodotti aromatizzati alla frutta. I campioni presentavano concentrazioni di glucano 3,2 volte più elevate rispetto ai campioni di e-liquid. Le concentrazioni di endotossina, inoltre, erano più elevate nei prodotti a base di frutta, questo significa che le materie prime utilizzate nella produzione di aromi potrebbero essere state la fonte di contaminazione microbica. 

Secondo Mi-Sun Lee, co-autrice dello studio, “in aggiunta all’inalare agenti chimici nocivi, gli utilizzatori di sigarette elettroniche possono anche esporsi a contaminanti biologici come le endotossine e il glucano. Questi nuovi risultati dovranno essere presi in considerazione quando verranno sviluppate  delle regolamentazioni per le sigarette elettroniche”.  (Fonte: Daily Mail )