Sigarette elettroniche, c’è una prima vittima negli Usa: svapatore morto per malattia polmonare

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 Agosto 2019 13:21 | Ultimo aggiornamento: 24 Agosto 2019 13:21
Una sigaretta elettronica

(Foto Ansa)

NEW YORK – Ci sarebbe una prima vittima delle sigarette elettroniche. Secondo quanto riferiscono diversi media americani una persona in Illinois è morta dopo aver contratto una malattia respiratoria legata all’uso delle e-cig.

Le autorità ritengono che questa sia la prima vittima dello svapo nel Paese. L’identità di questa persona, che aveva tra 17 e 38 anni, e la data del decesso non sono state rese note. 

I Centri americani per il controllo e la prevenzione delle malattie stanno adesso cercando di far luce su 193 casi di gravi malattie polmonari tra gli utilizzatori di sigarette elettroniche. 

In Illinois 22 persone tra i 17 e i 38 anni hanno riferito di aver avuto problemi respiratori dopo aver utilizzato le e-cig. Secondo le autorità sanitarie, i sintomi riportati da queste persone includono tosse, respiro breve ed affaticamento. In alcuni casi sono stati riferiti anche vomito e diarrea. 

Attualmente gli effetti a lungo termine dell’utilizzo delle sigarette elettroniche sono sconosciuti. 

Fonti: Associated Press, Cnbc, Time