Soia biologica ma tossica: sequestrate 1000 tonnellate inzeppate di pesticidi

Pubblicato il 6 Giugno 2013 17:54 | Ultimo aggiornamento: 6 Giugno 2013 17:54
Coltivazione di soia

Coltivazione di soia

PESARO – Soia biologica, ma tossica. Tutto a causa di un potente fitoregolatore, il clormequat.  Il pesticida tossico è stato trovato in forti concentrazioni nel carico di 800 tonnellate di semi di soia e nelle 340 tonnellate di panello e olio di colza spacciati per biologici e sequestrati dalla Guardia di finanza e dall’Ispettorato repressione frodi del ministero delle Politiche agricole in tre aziende italiane.

Sono un oleificio di Brescia (dove i finanzieri hanno messo i sigilli alle tubature per la lavorazione dell’olio di colza), un’azienda di Cremona e la stessa azienda di Pesaro, la Fazoo, gia’ perquisita ad aprile, all’inizio dell’operazione ‘Green war’ della Gdf.

Il cloruro di clorocolina può provocare nausea, vomito, mal di testa. La partita di soia sequestrata dagli agenti di Pesaro proveniva dall’India, ma nel corso delle indagini è emerso che in alcuni campi agricoli di Ucraina e Moldavia il clormequat sarebbe stato utilizzato per inibire la crescita delle piante direttamente nei luoghi di produzione, in modo da ottenere piu’ semi. .