Sopravvivere a valanghe, incidenti aerei, infarti… 6 consigli per 6 situazioni critiche

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 luglio 2015 16:21 | Ultimo aggiornamento: 15 luglio 2015 16:32
Sopravvivere a valanghe, incidenti aerei, infarti... 6 consigli per 6 situazioni critiche

Sopravvivere a valanghe, incidenti aerei, infarti… 6 consigli per 6 situazioni critiche

LONDRA, GRAN BRETAGNA – Dai dolori al petto all’apocalisse zombie, ecco come non farsi cogliere impreparati. Il tabloid inglese Metro ha selezionato una serie di consigli per sopravvivere a sei situazioni critiche più o meno probabili.

1. Soffocamento: in casi estremi, potete improvvisare una manovra di Heimlich dandovi cinque colpi piuttosto energici (con la mano chiusa a pugno) appena sopra l’ombelico.

2. Incidente aereo: scegliete l’Economy. Studi condotti da un’emittente televisiva britannica hanno dimostrato che il muso dell’aereo (dove di solito si trova la prima classe)  è la parte più danneggiata nello schianto.

3. Valanga: saltateci sopra e ”nuotate”. Spesso le persone travolte sono le stesse che causano la valanga, dunque basta un piccolo salto per portarsi in salvo oltre la frattura. Se la valanga si è originata più a monte la procedura non cambia, tenete però presente che l’uomo tende ad andare a fondo a causa della maggiore densità, quindi conviene nuotare verso l’alto per non venire sepolti.

4. Dolori al petto: chiamate subito l’ambulanza e poi masticate un’aspirina. Impedisce la formazione di coaguli, riducendo il rischio di infarto.

5. Emorragia: Premere sulla ferita e portarla alla stessa altezza del cuore per diminuire la pressione. Sconsigliato l’uso del laccio emostatico, che applicato malamente fa più male che bene.

6. Apocalisse zombie: dirigetevi verso le montagne. Lo dicono gli studiosi della Cornell University (USA), che hanno simulato l’invasione tramite un software. Altamente sconsigliato, invece, nascondersi in edifici abbandonati o affrontare gli zombie.