Spray nasale contro il Coronavirus: sui furetti funziona. E sugli uomini?

di Caterina Galloni
Pubblicato il 10 Novembre 2020 10:48 | Ultimo aggiornamento: 10 Novembre 2020 10:48
Spray nasale contro il Coronavirus: sui furetti funziona. E sugli uomini?

Spray nasale contro il Coronavirus: sui furetti funziona. E sugli uomini? (Foto d’archivio Ansa)

Contro il Coronavirus arriva anche lo spray nasale: impedisce al virus di infettare le cellule.

Uno spray nasale contro il Coronavirus potrebbe bloccarne la diffusione. A svilupparlo sono stati gli scienziati del Vagelos College of Physicians and Surgeons della Columbia University anche se al momento lo hanno testato solo sui furetti e non sull’uomo.

Come funziona lo spray nasale contro il Coronavirus

I ricercatori hanno scoperto che un lipopeptide, un tipo di composto, ha impedito al virus SARS-CoV-2, di entrare e infettare le cellule.

Nessun furetto a cui è stato somministrato lo spray è rimasto contagiato da animali infettati. Al contrario, quelli a cui è stato dato un placebo si sono ammalati e avevano un’elevata carica virale.

Il team sostiene che lo spray è veloce ed economico da produrre e potrebbe fornire l’immunità fin quando non sarà disponibile un vaccino. Oppure a chi, ad esempio i bambini piccoli, non potrà essere somministrato.

I furetti sono spesso utilizzati come cavie negli studi sulle malattie respiratorie poiché i loro polmoni sono simili a quelli degli esseri umani.

Inoltre, come accade all’uomo, i furetti sono ad alto rischio di contrarre il virus e contagiare altri furetti.

Quando si usano i lipopeptidi

I lipopeptidi sono piccole proteine unite a una molecola di colesterolo o tocoferolo. Quelli di questo studio li hanno sviluppati Anne Moscona e Matteo Porotto, docenti del Dipartimento di Pediatria.

Gli scienziati hanno utilizzato le proteine per prevenire il contagio da morbillo e dal virus Nipah trasmesso dai pipistrelli.

“I risultati della precedente ricerca hanno portato all’applicazione su COVID-19.

“Se funzionerà sugli esseri umani, si potrà dormire in sicurezza con una persona contagiata o stare insieme con i propri figli infettati senza correre rischi”.

Moscona e Porotto affermano che lo spray è  è economico e veloce da realizzare, non necessita di refrigerazione.

Ciò potrà consentirne l’utilizzo in molte situazioni, comprese le famiglie, le scuole e le strutture sanitarie. (Fonte: Daily Mail)