Stamina, bocciatura senza appello. Lorenzin: “Csm pensi ai giudici delle infusioni”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 ottobre 2014 15:20 | Ultimo aggiornamento: 3 ottobre 2014 15:40
Stamina, bocciatura senza appello. "Il Csm pensi ai giudici delle infusioni"

Davide Vannoni (Foto Lapresse)

ROMA – Stamina, bocciatura senza appello per il metodo messo a punto da Davide Vannoni dal comitato scientifico di esperti. E il ministro della Salute, Beatrice Lonrenzin, lo paragona alle “magie” dei sedicenti curatori.

“Le cure alternative che non sono riconosciute dal sistema scientifico nazionale e internazionale hanno la stessa valenza di chi fa le telefonate ai maghi per farsi curare; ma i maghi non sono né legittimati né sovvenzionati dallo Stato”,

ha detto Lorenzin dopo la bocciatura del metodo Stamina da parte del comitato scientifico di esperti che ha concluso il 2 ottobre i propri lavori. Il ministro ha chiesto al nuovo Consiglio Superiore della Magistratura di aprire una “fase di riflessione sul rapporto tra giustizia e scienza”. Ovviamente una volta che il nuovo Csm sarà formato.