Stamina, bocciatura unanime esperti: No presupposti per sperimentazione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 ottobre 2014 22:55 | Ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 23:13
Stamina, bocciatura unanime esperti: No presupposti per sperimentazione

Stamina, bocciatura unanime esperti: No presupposti per sperimentazione (foto LaPresse)

ROMA – Bocciatura unanime del metodo stamina. Bocciatura totale  perché non ci sono neppure i presupposti per l’avvio di una sperimentazione. A questa conclusione è giunto il Comitato di esperti nominato dal ministero della Salute. Il parere, già consegnato al ministero, è stato votato all’unanimità.

Il Comitato di esperti, presieduto dall’ematologo Michele Baccarani, avrebbe dunque bocciato, spiega l’agenzia Ansa, il protocollo che utilizza cellule staminali mesenchimali a fini terapeutici, ideato dal presidente di Stamina Davide Vannoni. Il documento degli esperti è stato consegnato nella serata di giovedì 2 ottobre al ministero della Salute.

Nel pomeriggio dello stesso giorno i 9 membri del Comitato si erano confrontati in videoconferenza per rendere possibile la partecipazione anche dei membri stranieri nominati. E’ stato dunque concluso il lavoro avviato circa sei mesi fa, giungendo ad una valutazione unanime. Il Comitato era stato nominato dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin.

Vannoni: ce lo aspettavamo, ora ricorso al Tar. “Un parere che ci aspettavamo e che dunque non ci sorprende; ora, dopo tale pronuncia, ritorneremo dal giudice del Tar”. Così il presidente di Stamina Foundation, Davide Vannoni, commenta all’Ansa la bocciatura del protocollo Stamina che sarebbe stata sancita dal Comitato di esperti nominato dal ministero della Salute.