Salute

Super malaria, l’allarme in Asia: resiste ai farmaci. Corsa contro il tempo perché non si diffonda in Africa

Super malaria, l'allarme in Asia: resiste ai farmaci. Corsa contro il tempo perché non si diffonda in Africa

Super malaria, l’allarme in Asia: resiste ai farmaci. Corsa contro il tempo perché non si diffonda in Africa

ROMA – Super malaria, l’allarme in Asia: resiste ai farmaci. Corsa contro il tempo perché non si diffonda in Africa. Nel sud est dell’Asia si sta diffondendo una ‘super malaria’ resistente all’artemisinina, il farmaco principale utilizzato in combinazione con la piperachina, che diventerebbe catastrofica soprattutto se si dovesse estendere anche all’Africa, dove si verifica il 92% dei contagi. Lo affermano i ricercatori della Oxford Tropical Medicine Research Unit in una lettera su Lancet Infectious Diseases.

Il ceppo resistente, scrivono gli esperti, è emerso in Cambogia, ma si è diffuso in parte della Thailandia, nel Laos e ora è arrivato nel Vietnam meridionale. In un primo momento era resistente solo all’artemisinina, ma poi ha acquisito la capacità di resistere anche all’altro farmaco. Ormai il trattamento, spiega alla Bbc Arjen Dondorp, fallisce un terzo delle volte in Vietnam, mentre in alcune regioni della Cambogia il tasso di fallimenti è vicino al 60%, tanto che si è passati all’uso dell’artesunato, un altro farmaco che è ormai l’ultima possibilità.

“E’ allarmante che questo ceppo si stia diffondendo così velocemente nella regione – spiega l’esperto -, e abbiamo paura che possa ulteriormente espandersi e arrivare in Africa. E’ una corsa contro il tempo, dobbiamo eliminare la malaria nell’area prima che diventi impossibile da trattare”. Ogni anno nel mondo 212 milioni di persone si ammalano di malaria, che fa oltre 700mila morti soprattutto nel continente africano.

To Top