Svenimenti, scoperto il primo gene legato al rischio di perdere i sensi

di Veronica Nicosia
Pubblicato il 17 maggio 2019 12:24 | Ultimo aggiornamento: 17 maggio 2019 12:24
Svenimenti, se hai questo gene il rischio è maggiore del 30%

Svenimenti, scoperto il primo gene legato al rischio di perdere i sensi

ROMA – Un gene presente nel Dna espone al rischio di svenimenti maggiore in chi ne è portatore. La scoperta, la prima nel suo genere, si deve a uno studio coordinato dagli esperti dell’Università di Copenaghen e pubblicato sulla rivista Cardiovascular research. I risultati hanno mostrato che chi possiede una doppia copia del gene nel Dna ha un rischio di svenire maggiore del 30% rispetto a chi non ne è portatore. 

Lo studio ha coinvolto un primo campione di oltre 400 mila individui, di cui 9163 avevano riportato almeno un episodio di svenimento, che era stato registrato sulla cartella clinica. I risultati ottenuti sul primo campione sono poi stati confermati eseguendo lo studio su un secondo campione di quasi 55mila individui. 

Gli esperti dell’università di Copenaghen hanno individuato un gene, localizzato sul cromosoma 2, che è collegato a un rischio maggiore di svenimenti. Serviranno ulteriori studi per capire il ruolo di questo gene e potenzialmente sviluppare strategie preventive per le persone a rischio.