Tumori della pelle, a Napoli boom di casi sospetti dopo lo screening gratuito

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 Giugno 2020 16:43 | Ultimo aggiornamento: 22 Giugno 2020 16:43
Boom di casi sospetti di tumore della pelle a Napoli

Tumori della pelle, a Napoli boom di casi sospetti dopo lo screening gratuito (Foto archivio Ansa)

NAPOLI  –  Paura per i tanti casi sospetti di tumore alla pelle emersi durante le visite gratuite a Napoli. Il bilancio arriva dal weekend di prevenzione promosso in piazza del Gesù dall’Irccs Fondazione Pascale e dalla Fondazione Melanoma Onlus.

Sono 240 le visite effettuate e più di 20 i sospetti di casi di tumori alla pelle. I casi sono 8 sospetti melanomi, 3 nevi atipici, 12 carcinomi basocellulari e un sospetto carcinoma squamocellulare.

L’équipe di Ascierto a Napoli

“Mai numeri di sospetti tumori così elevati”, commenta Paolo Ascierto, direttore del Dipartimento Melanoma, Immunoterapia Oncologica e Terapie Innovative dell’Istituto dei tumori di Napoli, che si dice “preoccupato”.

Nel camper installato sabato e domenica scorsi Ascierto ha promosso visite di prevenzione gratuita. 

Ad accompagnare Ascierto tutta la sua équipe composta da Marco Palla, Rossella Di Trolio, Luigi Scarpato, Paolo Meinardi, Alfonso Amore.

Tumori della pelle e melanomi, le parole di Ascierto 

“Anche se abbiamo a disposizione nuovi farmaci importanti nella cura del melanoma – ha spiegato Ascierto – la prevenzione rappresenta sempre l’arma più importante ed efficace per i tumori della pelle”.

“Quando la diagnosi viene fatta nelle fasi iniziali, il tutto può essere risolto con un semplice atto chirurgico”, ha aggiunto Ascierto.

“Tra l’altro, in questi due giorni in piazza del Gesù i nostri medici hanno effettuato un numero importante di visite con un numero altrettanto importante di diagnosi sospette per tumori della pelle”. (Fonte: Ansa)