Usa. Scorte di sangue scese a livelli di emergenza, in pericolo chirurgia

Pubblicato il 28 luglio 2012 19:04 | Ultimo aggiornamento: 28 luglio 2012 19:04

WASHINGTON, STATI UNITI – Le scorte di sangue della Croce Rossa americana sono quasi esaurite ed hanno raggiunto ”livelli di emergenza”. L’ente umanitario internazionale di primo soccorso ha lanciato l’allarme dopo aver constatato che le sue riserve nazionali erano al livello piu’ basso degli ultimi 15 anni.

Secondo fonti di stampa, la ‘penuria’ e’ dovuta sia ad un crollo fisiologico di donazioni durante il periodo estivo ma anche alle particolari condizioni climatiche che hanno visto alternarsi caldo torrido a forti temporali in tutto il paese. Il maltempo ha costretto la cancellazioni di molti appuntamenti per la donazione mentre il calore intenso ha tenuto a casa i donatori abituali.

”Se le cose non migliorano – ha spiegato Karer Stecher, portavoce della Croce Rossa – i medici saranno costretti a cancellare gli interventi chirurgici programmati a causa della mancanza di disponibilita’ di sangue e derivati”.

”Nella peggiore delle ipotesi – aggiunge Richard Benjamin, medico della Croce Rossa – interventi delicati come i trapianti, che richiedono molto sangue, non potranno iniziare fino a che non ci saranno scorte a sufficienza”. L’allarme era scattato gia’ nel mese di giugno quando ci sono state 50mila donazioni in meno rispetto alla media.