Vaccini, la Cassazione: non provocano autismo. Niente risarcimento

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 luglio 2018 17:36 | Ultimo aggiornamento: 25 luglio 2018 17:36
Vaccini, la Cassazione: non provocano autismo. Niente risarcimento (foto Ansa)

Vaccini, la Cassazione: non provocano autismo. Niente risarcimento (foto Ansa)

ROMA – La Cassazione dice (di nuovo) no alla correlazione tra vaccini e autismo, e all’indennizzo chiesto da un uomo che ritiene che il figlio si sia ammalato a seguito della vaccinazione obbligatoria Cinquerix (contro difterite, tetano, pertosse, poliomielite e haemophilus influenzae b) ed Engerix B (contro l’epatite b), somministrate nel 2001. La Corte ha confermato quanto stabilito da tribunale e Corte d’Appello di Napoli sulla base di due diverse perizie.

Proprio oggi, nel frattempo, la ministra della Salute [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Giulia Grillo ha illustrato le linee programmatiche del suo dicastero in commissioni congiunte Camera-Senato: ” Il tema dei vaccini è uno dei punti del programma di Governo. Pur con l’obiettivo di tutelare la salute individuale e collettiva, garantendo le necessarie coperture vaccinali, va affrontata la tematica del giusto equilibrio tra il diritto all’istruzione e il diritto alla salute, tutelando i bambini in età prescolare e scolare che potrebbero essere a rischio di esclusione sociale”.

Grillo ha ricordato che “in questa direzione sta lavorando la maggioranza con un disegno di legge parlamentare che supererà la ‘legge Lorenzin’. Intanto sto lavorando per la realizzazione dell’Anagrafe nazionale vaccini, il vero punto di svolta fin qui gravemente trascurato. La ministra poi ha aggiunto “che altro pilastro decisivo sarà la comunicazione sulla necessità delle vaccinazioni. E sulla comunicazione il ministero si impegnerà con tutte le sue forze”.