Vaccino anti Covid, l’annuncio di Speranza: “Prime dosi entro l’anno”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Settembre 2020 17:53 | Ultimo aggiornamento: 3 Settembre 2020 9:03
Vaccino anti Covid, annuncio Speranza

Vaccino anti Covid, l’annuncio di Speranza: “Prime dosi entro l’anno”(foto ANSA)

“Vaccino, le prime dosi entro l’anno”, annuncia il ministro della Salute Roberto Speranza nell’informativa al Senato.

“Nelle ultime ore è stato reso definitivo il contratto tra la Commissione Europea e Astrazeneca”, in cui “c’è scritto che le prime dosi, se il vaccino anti Covid dovesse essere confermato come sicuro, saranno già disponibili entro la fine del 2020”.

Lo ha detto, confermando quanto annunciato in passato, il ministro della Salute Roberto Speranza, durante l’informativa in Senato sulle misure anti-coronavirus.

“Stiamo parlando di un candidato vaccino, quindi c’è bisogno di tutta la prudenza del caso, ma in questo contratto”, ha precisato.

Per quanto riguarda il ruolo dell’Italia, è stata proprio “l’alleanza con Francia Germania e Olanda che ha permesso di spingere l’Ue verso una forte accelerazione rispetto alla possibilità di avere un vaccino il prima possibile”.

Galli: “Bene se arriva presto vaccino anti Covid, ma no illusioni”

La possibilità di avere un vaccino contro il coronavirus già in autunno “la prenderei con le pinze. Sarei molto felice se così fosse, però direi che comunque tutto questo non deve illudere e far pensare che tanto arriverà il vaccino”.

A dirlo è il direttore di Malattie infettive dell’Ospedale Sacco di Milano, Massimo Galli, a Sky Tg 24.

“Qualcuno aveva detto tempo fa, e qualcuno lo dice ancora adesso, di avere pazienza tanto male che vada arriveremo all’immunità di gregge per poi sistemare tutto con il vaccino, ma per arrivare all’immunità di gregge non so quante infezioni e quanti morti ci vogliono ancora, perché nessuno sa esattamente quante persone devono essere infettate per poter avere la copertura della cosiddetta immunità di gregge”, ha concluso Galli. (fonti ANSA, AGI e Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev)