Vaccino anti Covid istruzioni uso (2): ne farà il raffreddore del… 2024!

di Alessandro Camilli
Pubblicato il 12 Novembre 2020 11:00 | Ultimo aggiornamento: 12 Novembre 2020 11:00
Vaccino anti Covid istruzioni per l'uso (2): ne farà il raffreddore del... 2024!

Vaccino anti Covid istruzioni uso (2): ne farà il raffreddore del… 2024! (Foto d’archivio Ansa)

Vaccino anti Covid, istruzioni per l’uso, parte seconda. Come istruzioni per uso di un vaccino che ancora non c’è se non in laboratorio?

Nella parte 1 delle istruzioni si è visto come lo scorretto uso del vaccino anti Covid da parte di politici e giornalisti possa far danno e comunque fornire indicazioni sballate e nocive. Qui si prosegue riguardo ad un capitolo fondamentale: i tempi e i modi dell’assunzione del vaccino.

VACCINO PIU MASCHERINE PIU’ TEMPO FANNO…

In una intervista pubblicata sul Corriere della Sera a Giuseppe Remuzzi…Intervista che ogni politico e giornalista dovrebbe imparare e mandare a memoria e recitare prima di ogni tweet, facebook, conferenza stampa, tg e talk show (sì, già scritto nelle istruzioni per uso 1, ma vale la pena ripetere). In questa intervista si possono leggere cose chiare e facili da mandare a mente.

Si legge infatti che se ci si mette in tre…I tre sono il vaccino appunto. Che arriva a inizio 2021 e sarà, nel migliore dei mondi possibile, progressivamente somministrato ai più tra noi non prima della fine del 2022. Il vaccino. E la mascherina. La mascherina proprio lei che è oggi e fino a sopraggiunto vaccino “il nostro vaccino qui e adesso”. (L’identificazione concettuale tra No Mask e No Vax non è puramente causuale). La mascherina intesa come uno per tutte le prevenzioni e protezioni possibili (distanziamento fisico soprattutto). Il vaccino e la mascherina insieme e uniti.

Più il terzo elemento, il tempo. Vaccino, mascherina e tempo faranno progressivamente di quello che oggi chiamiamo Covid e che oggi ci ammazza (circa il 4 per cento dei contagiati in Italia finito al cimitero) oppure ci manda in ospedale (un po’ più del 10 per cento dei contagiati) il raffreddore dell’anno…

QUALE ANNO, QUANTO TEMPO?

Quale anno, quanto tempo? Sempre nell’intervista chi vuole può leggere che quale sia l’anno e quanto tempo ci voglia ovviamente nessuna scienza sa (se non quella della cattiva politica e del giornalismo arrangiato, diciamo inconsapevole o informato…a sua insaputa). Scienza sa che se unisci la forza e l’effetto di un vaccino, delle misure di protezione e del tempo allora il virus respiratorio che oggi ci contagia e ammazza e manda in ospedale diventerà virus che contagia ma non ammazza e non manda in ospedale.

Remuzzi informa, riporta che Nature stima (forse andrebbe detto auspica) che l’anno possa essere il 2024, l’anno del coronavirus trasformato in raffreddore. Quindi quanto tempo? Tre, quattro anni da oggi. Il tempo vero che ci vuole. Se vaccino, se mascherina, se sarà dato tempo al tempo. Tre, quattro anni: un tempo inconcepibile per politici, giornalisti e gran parte della popolazione. Il tempo della realtà, scritto preciso nelle istruzioni per l’uso del vaccino anti Covid.