Vaccino anti Covid, istruzioni uso (1): come influenza, da rifare ogni anno

di Alessandro Camilli
Pubblicato il 12 Novembre 2020 10:55 | Ultimo aggiornamento: 12 Novembre 2020 10:55
Vaccino anti Covid, istruzioni uso (volume 1): come influenza, da rifare ogni anno

Vaccino anti Covid, istruzioni uso (1): come influenza, da rifare ogni anno (Foto d’archivio Ansa)

Vaccino anti Covid, istruzioni per l’uso, prima parte. Come istruzioni per l’uso?

Vaccino anti Covid ancora non c’è, se non in laboratorio. Sì, certo. Ma la politica e l’informazione e quindi anche la pubblica consapevolezza e la popolazione ne stanno già facendo un pessimo uso. Comunque un uso sbagliato. Probabilmente nocivo. Ecco perché istruzioni per l’uso per il vaccino anti Covid.

VACCINO NON CANCELLERA’ CORONAVIRUS, TERRA’ A GUIZAGLIO COVID

In una intervista al Corriere della Sera…Intervista che ogni politico e giornalista dovrebbe imparare, recitare a memoria e ripetere a richiesta, in quell’intervista a Giuseppe Remuzzi si leggono cose chiare che ognuno dei responsabili di qualunque cosa (un governo, un tg, una regione, un talk show, un comune, un giornale, un sindacato, un’associazione di categoria, una famiglia) dovrebbe sapere.

Primo: il vaccino anti Covid saranno i vaccini anti Covid. Perché uno solo non basterà, nessuna sia pure immensa impresa, nessun BigPharma da solo è così Big da riuscire a produrre e distribuire miliardi di dosi in pochi anni. Quindi ci saranno più aziende e più vaccini e questo è un bene.

Secondo: avete letto anni, anni e non mesi e avete letto bene (guardare a istruzioni per l’uso 2). Dice testuale l’intervistato: “nel giro di qualche anno la maggior parte degli abitanti della Terra avrà la sua dose”. Qualche anno, non qualche mese. 

Terzo: sarà quello anti Covid un vaccino che immunizza a tempo, presumibilmente sei/otto mesi. Di preciso, come per tutti i vaccini e anche per tutti i farmaci, si saprà cosa fa dopo sei/otto mesi solo dopo…sei/otto mesi dalla somministrazione.

Sarà quindi un vaccino del tipo di quelli anti influenza. Da ripetere, forse ogni anno, forse ogni due. Da ripetere perché non sarà in grado di sterminare coronavirus e cancellarlo dalla faccia della Terra (proprio come accade per i virus influenzali). Sarà invece in grado di mettere il nostro organismo in grado appunto di incontrare il virus ma non ammalarsi di Covid.

AVVERTENZE: NON TENERE ALLA PORTATA DI POLITICI E GIORNALISTI

Non è dato sapere se politici e giornalisti sappiano il reale calendario della vaccinazione di massa, non è dato sapere se siano in grado di intendere e volere la realtà, non è dato sapere se ci fanno o ci sono. Ma quel che è certo è che tra le istruzioni per il corretto uso del vaccino anti covid va messa l’avvertenza: tenere lontano dalla portata di politici e giornalisti.

I politici (non solo Trump, perfino Conte!) annunciano vaccino domani. Presumibilmente per tener buon e far contenta la pubblica opinione. Calcolo non proprio da politici veri, calcoli da politici a scartamento ridotto: annunciando, garantendo quello che non c’è e non arriverà nei tempi promessi ci si garantisce il contraccolpo della disillusione e della rabbia. Ma i politici credono di essere ambiguamente astuti nello sguazzo nella quotidiana ambiguità tra vaccino che realmente arriva a inizio 2021 (dosi sufficienti solo per centinaia di migliaia ad esempio in Italia) e vaccino per la grande parte della popolazione (processo che durerà tutto il 2021 e tutto il 2022). 

I giornalisti non ce la fanno, non si tengono, ogni giorno non leggono neanche i loro stessi giornali e notiziari e incontinenti titolano “Vaccino alle porte”. Quindi, istruzioni per l’uso: tenete il vaccino anti Covid lontano da loro.