Vaccino malaria con efficacia al 77% pronto in 2 anni grazie a studi su Covid-19: la scoperta in Burkina Faso

di Caterina Galloni
Pubblicato il 25 Aprile 2021 - 11:30 OLTRE 6 MESI FA
malaria zanzara foto ansa

Vaccino malaria con efficacia al 77% pronto in 2 anni grazie a studi su Covid-19: la scoperta in Burkina Faso. Nella foto Ansa la zanzara da malaria

Potrebbe essere stato finalmente trovato il vaccino contro la malaria. Secondo quanto riportato dal Daily Mail, alcuni scienziati del Burkina Faso e ricercatori della University of Oxford, hanno sviluppato un vaccino per la malaria che nelle prime due fasi ha dimostrato un’efficacia del 77%.

Vaccino per la malaria pronto nei prossimi due anni?

I ricercatori sperano che possa essere approvato per l’uso entro i prossimi due anni, basandosi sulla velocità e sull’esperienza appresa attraverso il rapido sviluppo dei vaccini Covid-19. Adrian Hill, direttore del Jenner Institute e docente di vaccinologia presso l’University of Oxford, ha inoltre guidato la ricerca per il vaccino contro il coronavirus di Oxford/AstraZeneca .

Il team di Oxford sostiene che è miglior dato in assoluto mai raggiunto finora, ovvero aver ottenuto un’efficacia superiore al 75%. I primi risultati della sperimentazione sono stato pubblicati sulla rivista scientifica Lancet.

Hill ha spiegato: “Con l’impegno del nostro partner commerciale, il Serum Institute of India, di produrre almeno 200 milioni di dosi all’anno nei prossimi anni. Se otteremo l’autorizzazione, sicuramente avrà un impatto positivo sulla salute pubblica”.  Alla domanda su quanto fosse sicuro che l’efficacia potesse essere replicata nella fase successiva dello studio, all’agenzia stampa PA ha risposto che i ricercatori sono “abbastanza fiduciosi”.

Vaccino malaria, fasi I e II eseguite in Burkina Faso su 450 bambini

Le fasi I e II sono state eseguite in Burkina Faso e sono state condotte su 450 bambini. Ora la sperimentazione verrà estesa a oltre 4.800 bambini di età inferiore ai tre anni e si svolgerà anche in Tanzania, Mali e Kenya.

La malaria, una parassitosi trasmessa all’essere umano tramite zanzare del genere Anopheles. La malattia uccide in media circa 400.000 persone ogni anno, per lo più bambini dell’Africa subsahariana. Charlemagne Ouedraogo, ministro della salute in Burkina Faso, ha affermato. “In Africa, la malaria è una delle principali cause di mortalità infantile. Abbiamo sostenuto le sperimentazioni di una serie di nuovi vaccini in Burkina Faso. Questi nuovi dati mostrano che l’autorizzazione per un nuovo vaccino potrebbe verificarsi nei prossimi anni. Sarebbe uno strumento estremamente importante per controllare la malaria e salvare molte vite”.