Vitamine per via endovenosa: non è più una moda solo per le star

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 aprile 2018 5:58 | Ultimo aggiornamento: 4 aprile 2018 18:02
Vitamine per via endovenosa: non è più una moda solo per le star

Vitamine per via endovenosa: non è più una moda solo per le star

ROMA – Le vitamine somministrate per via endovenosa sono state per lungo tempo apprezzate dai Vip, ma ora anche le donne meno famose stanno imitando questa tendenza per ottenere dei benefici rispetto alla salute.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano e Ladyblitz in queste App per Android. Scaricate qui Blitz e qui Lady

Kelly Osbourne, Rihanna e Chrissy Teigen sono tra le star che hanno mostrato i loro selfie mentre si iniettano via endovena il mix di vitamine, minerali e altre sostanze naturali.
In base al tipo di cocktail, si può decidere se curare il raffreddore, potenziare la funzione cerebrale, curare i postumi di una sbornia, oltre a una serie di altri presunti benefici.
Sembra che l’inglese medio stia sborsando centinaia di sterline per scoprire se è davvero la panacea per i problemi di salute ma  per vedere se è davvero un punto fermo per superare i problemi di salute ma dopo che Kendall Jenner è stata ricoverata in ospedale in seguito a una brutta reazione a una flebo, è chiaro che questa non è priva di rischi, scrive il Daily Mail.
Alcuni sostengono che la dose sbagliata potrebbe persino portare alla morte.

Beth Jones, direttrice di Bespoke MediSpa, e Zubair Ahmed di MedicSpot sul tabloid britannico spiegano in cosa consiste la terapia e valutano i pro e i contro.
Il trattamento via endovena dura 15-20 minuti e prevede la somministrazione di vitamine e minerali; inizialmente era utilizzato dagli ospedali per trattare pazienti affetti da disturbi come l’insufficienza intestinale, un modo per potenziare le vitamine e i minerali essenziali.
Può essere utilizzato per una serie di disturbi, tra cui esaurimento psicofisico, diarrea, grave disidratazione, insolazione o gastroenterite e sembra sia d’aiuto a un recupero più veloce dopo l’esercizio fisico, allenamento e prestazioni sportive.

La Jones ha spiegato che la sua clinica tratta anche un “alto numero” di donne di età compresa tra i 45 e i 55 anni che soffrono dei disturbi della menopausa.
Quali sono i vantaggi? A differenza delle compresse di vitamine, le flebo iniettano le sostanze direttamente nel sangue. “I livelli plasmatici delle vitamine sono molto più alti di quanto accade per via orale e possono essere facilmente misurati”.
In effetti, la flebo garantisce il 100% di assorbimento delle vitamine, rispetto al 15% offerto dalla maggior parte dei metodi orali.
Alcuni esperti sostengono inoltre che sia il modo più efficace per reidratare il corpo in quanto aggira il processo digestivo e, sembra, possa raggiungere il 100% di assorbimento a livelli elevati di concentrazione.
Gli effetti di una flebo si sentono nell’arco di un giorno e i benefici sembra durino anche due mesi.
In base al tipo di trattamento, il costo si aggira dai 90 ai 400 euro, i pazienti sostengono di avere più energia, maggiore attenzione e miglioramento della pelle.
Quali sono i rischi e gli effetti collaterali? “Solitamente il trammento è adottatp dai medici per curare pazienti che non hanno la capacità di assorbire le vitamine assunte per via orale”, osserva Ahmed.
“Inoltre non ci sono studi clinici che indichino il vantaggio di assumere vitamine per endovena. La sensazione di euforia, di avere più energia può essere soltanto di tipo psicologico.
“Qualsiasi trattamento in endovena può causare gonfiore, lividi e infezioni. Fatto più allarmante, c’è anche la piccola possibilità che si inietti un dosaggio o un mix sbagliato, il che potrebbe essere anche fatale”.
“Se si pensa di avere una carenza di vitamine, il consiglio è quello di consultare il medico, che prescriverà il corretto dosaggio di vitamine da assumere per via orale”.