Vuoi vivere in salute? Il segreto è essere felici! Ecco perché

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Luglio 2015 17:13 | Ultimo aggiornamento: 9 Luglio 2015 8:37
Vuoi vivere in salute? Il segreto è essere felici! Ecco perché

Vuoi vivere in salute? Il segreto è essere felici! Ecco perché

ROMA – Vuoi vivere in salute? Il segreto è essere felici! Ridi, divertiti, prendi la vita con filosofia, non portare rancore! Questo non solo ti fa affrontare i problemi quotidiani in maniera più serena ma insieme ad uno stile di vita sano e alla corretta prevenzione ti fa stare meglio. È questo il messaggio che vuole comunicare l’opuscolo “La felicità è salute” in distribuzione nelle farmacie della rete Apoteca Natura. Un vero e proprio gioiello prezioso che, in maniera semplice e intuitiva, ci aiuta a comprendere come lo stare bene insieme alla gente e vivere sereni e felici non solo porti benefici al nostro umore ma anche alla salute.

L’opuscolo, scritto da Stefano Bartolini, docente di Economia Politica, Economia della Felicità ed Economia Sanitaria presso l’Università di Siena, spiega in maniera chiara che le relazioni sociali hanno il potere di influenzare la nostra salute e che quelle negative che ci rendono stressati e nervosi hanno la capacità di compromettere la nostra longevità avendo un effetto negativo sul sistema immunitario e stimolando la produzione di sostanze infiammatorie causa di molte malattie.

Come si legge nel testo, d’altronde, il nesso tra rapporti umani sereni e il vivere a lungo è stato dimostrato da più di uno studio scientifico e molte ricerche hanno dimostrato che vivere isolati dagli altri procura una maggiore probabilità di sviluppare un infarto o malattie coronariche. I dati riscontrati sul benessere psicologico e fisico delle persone ottimiste e di quelle che vivono felici mostrano che questo atteggiamento mentale -lungi dall’essere cieca fiducia- è capacità di non arrendersi, trovare nuove soluzioni e, quindi, affrontare meglio i problemi quotidiani. E se è vero che la felicità e la pace con noi stessi aumenta con il passare degli anni, è anche vero che la voglia di colorare le giornate con entusiasmo curiosità e il saper vivere la vita come possibilità sia un’avventura in cui esercitarsi ogni giorno.

È cosa nota, per esempio, che ridere ci fa sentire bene e appagati ma forse non tutti sanno che la risata incide anche sulla nostra salute in quanto provoca una serie di risposte fisiologiche che proteggono il corpo da malattie e aiutano i nostri organi vitali a preservare uno stato di benessere. Una bella risata vigorosa contrae i muscoli addominale, migliora la circolazione sanguigna e diminuisce la pressione arteriosa. La risata abbassa i livelli degli ormoni da stress, migliora il sonno e rinforza il sistema immunitario incrementando il numero di linfociti T (i globuli bianchi che ci proteggono dalle infiammazioni). Ecco perché dovremmo tutti imparare a vivere felici!

Stefano Bartolini spiega che la scoperta della diretta connessione tra felicità-salute-longevità si deve all’epidemiologia:

“Risale alla seconda metà del Novecento, quando l’attenzione dell’epidemiologia si era spostata su fattori di rischio diversi dalle infezioni, che avevano cessato di essere la prima causa di malattia e di morte, passando il testimone alle patologie cardiovascolari e ai tumori. Si è arrivati così a scoprire che non solo la felicità influisce direttamente sulla salute e la longevità ma anche che il pessimismo, la percezione di non controllare la propria vita, lo stress, i sentimenti di ostilità e di aggressione verso gli altri sono fattori di rischio molto rilevanti”.

Il raggiungimento della felicità è influenzato dalle relazioni positive:

“Possiamo sopravvivere in solitudine o in mezzo a relazioni conflittuali e difficili, ma per essere felici e sani dobbiamo coltivare relazioni intrise di vitalità, condivisione, partecipazione e di affetto che ci consentano di sentirci parte di un gruppo, parentale, familiare, di coppia, di comunità, di amici, di lavoro”.