Agenzia spaziale (Asi), revocato presidente Battiston: “Primo spoil system in un ente di ricerca”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 novembre 2018 13:28 | Ultimo aggiornamento: 6 novembre 2018 14:07
Agenzia spaziale (Asi), revocato presidente Battiston: "Primo spoil system in un ente di ricerca"

Agenzia spaziale (Asi), revocato presidente Battiston: “Primo spoil system in un ente di ricerca”

ROMA – Roberto Battiston revocato dalla presidenza dell’Agenzia Spaziale Italiana (Asi). Lo rende noto lo stesso Battiston in un tweet. “Oggi il Ministro Bussetti con mia sorpresa mi ha comunicato la revoca immediata dell’incarico di Presidente Asi. È il primo spoil system di Ente di Ricerca”, ha scritto Battiston. “Grazie – ha aggiunto – alle migliaia di persone con cui ho condiviso quattro anni fantastici di spazio Italiano”.

Chi ha deciso la rimozione? La delega sull’aerospazio è appannaggio del sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti (Lega). Sull’Asi, comunque, hanno voce in capitolo in varia forma il ministero dell’Istruzione e della Ricerca, il dicastero dello Sviluppo economico e pure del ministero delle Infrastrutture.

Battiston è stato confermato dal governo Gentiloni alla guida dell’Asi proprio nei giorni delle ultime elezioni, i due partiti usciti vincitori, Lega e M5S, avevano criticato procedura e tempistica della nomina. E infatti, dal Miur è giunta, dopo il tweet dell’ex presidente, la nota del Miur secondo cui la motivazione relativa alla revoca è da attribuire a una verifica formale delle modalità in cui è avvenuta la nomina.

Battiston nel 2014 aveva sostituito Enrico Saggese, dimessosi in seguito a una vicenda di presunte tangenti. Nato a Trento nel 1956, sposato, quattro figli – segnala Business Insider -, Battiston è ordinario di fisica sperimentale all’Università di Trento. Proprio il suo legame con l’ateneo era stato l’oggetto di una interrogazione parlamentare del senatore M5S Gianluca Castaldi, che invocava “trasparenza nelle nomine all’Agenzia spaziale italiana” ed evocava “conflitti di interesse ed irregolarità”.