“Alieni criptano i loro segnali”, parola di Edward Snowden

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Settembre 2015 17:15 | Ultimo aggiornamento: 25 Settembre 2015 17:20
"Alieni criptano i loro segnali”, parola di Edward Snowden

Edward Snowden

ROMA – “Gli alieni criptano i loro segnali“, questa la tesi di Edward Snowden, ex tecnico informatico della Cia, fuggito dagli Usa e attualmente rifugiato in Russia. Intervistato dall’astrofisico Neil de Grasse Tyson nel corso di una puntata del programma radiofonico Star Talk Radio, Snowden non solo ha ammesso di credere nella possibilità che ci sia una vita extraterrestre, ma si è spinto oltre ipotizzando che gli alieni siano in grado di criptare le loro trasmissioni, confondendole con le radiazioni cosmiche di fondo. Ecco perché gli umani si mostrerebbero incapaci di captarle e poi decodificarle. Come spiega Flavio Vanetti sul Corriere della Sera:

“Snowden ammette certamente la possibilità dell’esistenza di vita extraterrestre anche evoluta, al punto tale che questa potrebbe essere così avanzata da fare sì che gli Alieni siano in grado di criptare le loro trasmissioni e di confonderle con le radiazioni cosmiche di fondo. Da qui deriverebbe la nostra incapacità di intercettarle o di rilevarle come tali. Questa pratica sarebbe necessaria per i fratelli del cosmo per mantenere riservata la loro privacy“.

Vanetti ritiene che non si tratti di un’ipotesi assurda:

“La cosa è molto logica e anche noi la mettiamo in pratica – specifica il giornalista – il sistema per criptare le telefonate cellulari CDMA fa esattamente questo. Nasconde il segnale in un rumore. Se non si conosce la cifra per la decrittazione, il segnale è indistinguibile dal rumore bianco di fondo della radio”.