Amazon Echo e Google Home ascoltano anche gli ospiti in casa…

di Caterina Galloni
Pubblicato il 18 Ottobre 2019 6:45 | Ultimo aggiornamento: 17 Ottobre 2019 17:53
Amazon Echo e Google Home ascoltano anche gli ospiti in casa...

(Foto Ansa)

ROMA – Chi in casa ha altoparlanti intelligenti attivi dovrebbe avvisare gli ospiti per un ovvio motivo: gli assistenti vocali – come i dispositivi Google Home e Amazon Echo – ascoltano ciò che dicono le persone e rispondono quando interpellati.

Rick Osterloh, vicepresidente senior dei dispositivi di Google, alla domanda della BBC se le persone debbano avvisare gli ospiti che in casa sono presenti i dispositivi ha risposto: “Accidenti, non ci avevo mai pensato! Ma lo farò quando qualcuno entrerà a casa mia, tuttavia credo che gli stessi prodotti dovrebbero dare delle indicazioni. Dobbiamo prendere in considerazione le persone che si trovano in prossimità” dei dispositivi.

Nel Regno Unito si stima che il 22% delle famiglie abbia un assistente vocale e il mese scorso gli insegnanti hanno avvertito che i dispositivi vengono utilizzati come una sorta di “tate” digitali. Un sondaggio sugli insegnanti ha rilevato che alcuni bambini a scuola non sono in grado di sfogliare un libro, spesso cercano di “scorrere” le pagine come se stessero usando un iPad o un cellulare.

A Channel 4 News un insegnante ha detto che molti bambini si “addormentano con una favola raccontata da Alexa e non da un genitore”. Laura Phillips, psicologa al Child Mind Institute, ha esortato i genitori a parlare ai dispostivi con rispetto. Al Daily Telegraph ha sottolineato che un linguaggio aggressivo con i dispositivi potrebbe avere sui bambini una cattiva influenza. (Fonte: Daily Mail)