Apple iPhone 7, 8 e X: vendita bloccata in Germania. “Brevetti violati”

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 dicembre 2018 18:23 | Ultimo aggiornamento: 21 dicembre 2018 18:23
Apple iPhone 7, 8 e X: vendita bloccata in Germania. "Brevetti violati"

Apple iPhone 7, 8 e X: vendita bloccata in Germania. “Brevetti violati” (Foto Ansa)

BERLINO – Dopo la Cina anche la Germania blocca la vendita di iPhone 7, 7plus, 8, 8plus e X della Apple. Un tribunale di Monaco ha imposto la sospensione alle vendite dando ragione a Qualcomm nella sua causa per violazione dei brevetti contro il colosso di Cupertino. 

“Con questo decisione – spiega il tribunale – la messa in vendita e in circolazione dei modelli che non dispongono della licenza è vietata su tutto il territorio della Repubblica federale tedesca”. Perché questa decisione divenga effettiva, Qualcomm dovrò prima versare una cauzione di 668,4 milioni di euro. Apple potrà ovviamente fare ricorso. 

Per risolvere la disputa legale con Qualcomm, Apple giovedì 20 dicembre ha annunciato che aggiornerà i software degli iPhone venduti in Germania. Una mossa insolita, dal momento che si applica ad un solo mercato. Ma che si può comprendere alla luce della sentenza del tribunale di Monaco.

Il caso tedesco non è unico. Il 10 dicembre un tribunale cinese ha riconosciuto l’infrazione dei brevetti da parte di Apple e imposto il bando di iPhone 6S e 6S Plus, 7 e 7 Plus, 8 e Plus, iPhone X. Cupertino ha risposto affermando che tutti i dispositivi resteranno in vendita e diffondendo un aggiornamento software che avrebbe dovuto risolvere la questione. Qualcomm è però tornata all’attacco, affermando che l’unica soluzione è fermare le vendite di iPhone.

In tutte le cause, presentate anche negli Stati Uniti e in altri Paesi, Qualcomm accusa la Mela di aver utilizzato alcuni brevetti e di aver violato accordi di licenza. Cupertino ribatte sostenendo che il produttore di chip sfrutta la propria posizione per esigere tariffe non dovute.