Auto elettriche sicure: anche batterie a prova di incidente

Pubblicato il 19 ottobre 2011 1:33 | Ultimo aggiornamento: 19 ottobre 2011 1:38

ROMA, 19 OTT – Auto elettriche sempre piu' leggere ed eco-compatibili grazie a un innovativo involucro di rivestimento per le batterie, che e' resistente agli urti e piu' leggero del 25% rispetto ai tradizionali involucri di acciaio. Il materiale di cui e' costituito, che permette addirittura alla batteria di 'respirare', e' stato messo a punto in Germania, dagli ingegneri del Fraunhofer Institute for Chemical Technology (ICT) a Pfinztal.

Il prototipo del nuovo contenitore per le batterie e' stato montato su una Artega GT, un'auto sportiva modificata dai ricercatori in modo da essere alimentata a corrente. La sua batteria agli ioni di litio pesa 340 chilogrammi, mentre l'involucro solo 35. ''Le soluzioni tradizionali fatte di acciaio sono piu' pesanti anche del 25%'', spiega Manfred Reif, manager del progetto 'Fraunhofer System Research for Electromobility'.

''L'involucro – aggiunge – puo' resistere anche a un incidente, assumendo che provochi un'accelerazione pari a 10 volte quella di gravita''', e addirittura puo' preservare l'integrita' della batteria in caso di collisione con un corpo appuntito a una velocita' di 60 chilometri orari.

Questo innovativo materiale permette inoltre di proteggere dall'umidita' la batteria, che riesce letteralmente a 'respirare' grazie a una membrana semi-permeabile che equilibra la pressione interna con quella esterna. Il segreto dell'involucro sta nei materiali compositi che lo costituiscono, rinforzati con fibre e che, secondo gli ingegneri, potranno essere prodotti anche su scala industriale.

Grazie a questi materiali, insieme a nuove soluzioni alle quali lo stesso gruppo di ricerca sta lavorando, sara' possibile 'alleggerire' gradualmente le componenti piu' pesanti delle auto elettriche, diminuendone il peso e quindi i consumi.