Nasa, telescopio Tess scopre cometa intorno alla stella Beta Pictoris a 63 anni luce da noi

di Veronica Nicosia
Pubblicato il 2 aprile 2019 16:36 | Ultimo aggiornamento: 2 aprile 2019 16:36
Cometa intorno a Beta Pictoris scoperta dal telescopio Tess della Nasa

Nasa, telescopio Tess scopre cometa intorno alla stella Beta Pictoris a 63 anni luce da noi

ROMA – Una cometa situata a 63 anni luce da noi e che orbita intorno alla stella beta Pictoris. Questa la scoperta dei ricercatori guidati dall’astrofisico Sebastian Zieba, dell’università austriaca di Innsbruck, grazie alle immagini scattate dal telescopio Tess (Transiting Exoplanet Survey Satellite) della Nasa. Lo studio della cometa permetterà di capire il ruolo di questi oggetti celesti nelle prime fasi della vita di un sistema planetario e fare luce anche sulla giovinezza del Sistema Solare.

Il telescopio nato come cacciatore di pianeti extraterrestri e raccoglie osservazioni col metodo del transito, osservando cioè le variazioni di luminosità della superficie di una stella al passaggio o “transito” di un corpo celeste davanti ad essa. Twss è stato lanciato il 18 aprile 2018 e per  l’astrofisico Grant Kennedy della britannica Warwick University, il risultato raggiunto fa ben sperare per nuovi importanti scoperte. 

Le osservazioni della stella Beta Pictoris, che ha circa 20 milioni di anni, è molto giovane ed è circondata da un disco di detriti che è un residuo del bozzolo di polveri e gas da cui si è formata. Proprio nel disco di detriti si trovano comete che, come quella rilevata, passa davanti alla stella. I ricercatori l’hanno identificata perché il cambiamento della luce della stella dovuto al passaggio di una cometa è diverso da quello dovuto al transito di un pianeta.

Se il passaggio di un pianeta causa un cambiamento di luce improvviso e simmetrico, quello di una cometa genera un cambiamento netto seguito da un cambiamento di luce molto più lieve, dovuto alla coda polverosa. Dopo aver osservato il transito della cometa, ora gli astronomi hanno un riferimento da seguire nella caccia alle comete in sistemi stellari giovani e potranno studiarne la composizione e le caratteristiche. (Ansa)