Scienza e Tecnologia

Bibbia riscritta: la prima volta non c’erano i cammelli

Bibbia riscritta: la prima volta non c'erano i cammelli

Bibbia riscritta: la prima volta non c’erano i cammelli

ROMA – “Il servo prese dieci cammelli del suo padrone e, portano ogni sorta di cose preziose, si mise in viaggio e andò nel paese dei due fiumi, alla città di Nacor”. Questo il passo 24,9 della Genesi nella Bibbia. Peccato che i cammelli, quando fu scritta, non c’erano. E se c’erano, il ruolo era del tutto marginale, nella vita degli antichi patriarchi descritta nel vecchio Testamento. Questa dunque la prova che la Bibbia, testo sacro del Cristianesimo, è stato riscritto, secondo gli archeologi Erez Ben-Yosef e Lidar Sapir-Hen, dell’Università di Tel Aviv. 

Analizzando al radiocarbonio le ossa di cammello rinvenute in antichi siti di fusione del rame scoperti nella valle Aravah, in Israele, e nel Wadi Finan, in Giordania, i due archeologi israeliani hanno scoperto che le ossa di cammello “risalgono all’ultimo terzo del X secolo avanti Cristo o (in strati) successivi”. Quindi in cammelli non dovrebbero essere citati nella Genesi, che risale dunque a tempi ben precedenti. Proprio come nel passo della Genesi 24,9, dove Abramo manda il suo servo a cercare una moglie per il figlio Isacco e il servo “prende 10 cammelli”.

Proprio questa discrepanza “è la prova diretta che il (testo) biblico fu compilato ben dopo gli eventi che descrive”. Allo stesso tempo, il dottor Mizrahi, un professore di cultura ebraica dell’università di Tel Aviv non direttamente coinvolto nella ricerca, ha dichiarato al New York Times che “bisogna stare attenti a non giungere alla conclusione che i nuovi ritrovamenti archeologici automaticamente neghino ogni valore storico alle vicende bibliche”.

Mizrahi ha poi aggiunto che i ritrovamenti archeologici piuttosto “stabiliscono che quelle tradizioni furono certamente riformulate in un periodi relativamente successivi, dopo che i cammelli erano stati integrati nel sistema economico del Vicino Oriente. Ma questo non vuol dire che quelle stesse tradizioni non possano aver catturato altri dettagli che hanno un background storico più antico”.

To Top