Grazie alle cellule staminali embrionali curato il diabete nei topi

Pubblicato il 2 Luglio 2012 12:41 | Ultimo aggiornamento: 2 Luglio 2012 12:43

ROMA, 02 LUG – Cellule staminali embrionali umane trasformate in progenitrici delle cellule produttrici di insulina hanno permesso di curare il diabete di tipo 1 nei topi. Il risultato, pubblicato sulla rivista Diabetes, e’ stato ottenuto nell’universita’ canadese della British Columbia. I ricercatori hanno differenziato delle cellule staminali embrionali umane in pancreatiche immature, che hanno trapiantato nei topi diabetici. Dopo il trapianto e’ iniziata la produzione di insulina e quattro mesi dopo l’intervento il metabolismo degli animali era ottimale anche dopo l’ingestione di grandi quantita’ di zucchero.

Dopo l’esperimento le cellule trapiantate sono state analizzate e sono apparse del tutto identiche a quelle che producono insulina nel pancreas: ”siamo molto eccitati per i risultati, ma prima di passare agli esperimenti sull’uomo servono studi ulteriori”, ha detto uno degli autori della ricerca, Timothy Kieffer. ”La difficolta’ principale – ha aggiunto – e’ che i topi che abbiamo usato erano privi di sistema immunitario per prevenire il rigetto delle cellule, quindi dobbiamo trovare un modo per ‘proteggere’ le staminali”.