Cina punta allo spazio: un “palazzo celeste” orbiterà attorno alla Terra

Pubblicato il 29 settembre 2011 9:22 | Ultimo aggiornamento: 29 settembre 2011 9:22

PECHINO – La Cina è pronta per la corsa allo spazio. Il primo modulo Tiangong-1, nome in italiano “palazzo celeste”, per la creazione di una stazione spaziale orbitante cinese intorno alla Terra è pronto. Il lancio avverrà giovedì da Jiuquan, nella provincia di Gansu. Il razzo Long March II 2F lo porterà nell’ambita orbita terrestre a 350 chilometri di altitudine.  La capsula abitativa Shenzou 8 che ospiterà l’equipaggio sarà lanciata nel mese di novembre e sarà testata insieme a Tiangong. Ma solo nel 2012 gli astronauti cinesi potranno finalmente abitare nello spazio.

I cinesi sono in corsa e non intendono fermarsi. Tutto per la colonizzazione dello spazio è già pronto. Se il lancio di Tiangong-1 non dovesse andare a buon fine, un Tiangong-2 è già pronto per sostituirlo. Una lacrima veloce forse sarebbe versata per il primo “palazzo celeste”, giusto il tempo di premere il pulsante per lanciare il suo sostituto. Il progetto della Cina è ambizioso d’altronde: costruire una stazione spaziale di 60 tonnellate entro i prossimi 10 anni e con attracchi compatibili con la tecnologia russa.

Se la Cina ha dovuto attendere il 2003 per mandare il suo primo astronauta Yang Liwei nello spazio, in un viaggio attorno alla Terra di 21 ore in cui ha orbitato attorno al pianeta ben 14 volte ora gli obiettivi sono cambiati. Stati Uniti e Russia non sono più le due potenze mondiali e spaziali. La Cina si è imposta dapprima nei mercati mondiali ed ora punta allo spazio, americani e russi si facciano da parte.