Colonizzare la Luna: russi scoprono “ospitali” caverne

Pubblicato il 18 ottobre 2011 23:16 | Ultimo aggiornamento: 19 ottobre 2011 1:35

STAR CITY (RUSSIA), 18 OTT – Scienziati russi e esploratori dello spazio stanno ipotizzando con sempre maggiore entusiasmo la possibilita' di costruire una colonia sulla Luna, dopo aver scoperto alcuni tunnel e caverne di lava di origine vulcanica.

Potrebbero costituire – secondo quanto ha riferito un veterano dello spazio, l'astronauta Sergei Krikalyov, che attualmente e' a capo del centro di addestramento spaziale russo Star City, non lontano da Mosca – un rifugio naturale per la prima colonia lunare. Gia' nel 2008 la sonda spaziale giapponese Selene (Kaguya, in giapponese) aveva individuato una profonda cavita' sul suolo lunare.

''Questa nuova scoperta secondo la quale la luna potrebbe avere un corpo attraversato da tunnel e cavita' laviche – ha detto Krikalyov durante una tavola rotonda – puo' cambiare in modo significativo il nostro approccio nei confronti della costruzione di una colonia lunare … Se sulla luna ci sono caverne e gallerie che possono offrire agli esseri umani protezione dalle radiazioni, dal freddo e da piogge di meteoriti, una colonia sul satellite della Terra potrebbe essere un obiettivo molto piu' interessante rispetto a quanto si ipotizzava prima''.

Durante il convegno sono state anche presentate immagini che rappresentano in via ipotetica un campo base con tanto di tende, in modo da aiutare i partecipanti all'incontro a immaginare le future basi lunari.