Coronavirus, il vaccino Pfizer e la fake news che sarebbe in produzione già da 15 anni

di Caterina Galloni
Pubblicato il 15 Novembre 2020 13:00 | Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2020 17:02
Vaccino anti Covid istruzioni per l'uso (2): ne farà il raffreddore del... 2024!

Vaccino anti Covid istruzioni uso (2): ne farà il raffreddore del… 2024! (Foto d’archivio Ansa)

Il vaccino Pfizer contro il coronavirus sarebbe in produzione già da 15 anni. E’ una delle fake news dei no-vax, scatenati sui social dopo l’annuncio della casa farmaceutica e inoltre sostengono com’è prevedibile che non permetteranno che i figli siano vaccinati.

Nei giorni scorsi Pfizer e BioNTech hanno rivelato che i risultati iniziali di un corposo studio indicano che ha un’efficacia che supera il 90% nel prevenire casi sintomatici di coronavirus.

Per dimostrare la sicurezza del vaccino, dovranno essere effettuati ulteriori test ma nel frattempo molte persone su Facebook e Twitter hanno condiviso le loro teorie complottiste.

Sulla pagina “Save Our Rights UK” su Faceobook, molte mamme hanno dichiarato che né loro né i figli assumeranno il vaccino.

Un altro utente ha affermato che si tratta di un “programma di sterilizzazione di massa”. Lara Crabb ha detto ai follower se il vaccino non fosse già sviluppato da 15 anni.

Ha affermato che potrebbe essere collegato all'”Agenda 2030″, una teoria del complotto secondo cui il Nuovo Ordine Mondiale sta cercando di spopolare la terra attraverso una serie di vaccini obbligatori. Un utente di Twitter, Dan Evans, ha avvertito che il vaccino è “veleno” e poi aggiunto:

“È prodotto dalle stesse persone malvagie che hanno diffuso questo “virus” e ci hanno bloccato, rovinando innumerevoli vite! (sic)”. Un altro utente ha scritto:”Nessun vaccino funzionerà o sarà mai sicuro. Sveglia”. (Fonte: Daily Mail)