iPhone: disponibile sul web programma per craccarlo, “JailbreakMe 2.0”

Pubblicato il 2 agosto 2010 16:43 | Ultimo aggiornamento: 2 agosto 2010 17:52

iphoneA una settimana dalla decisione del Congresso degli Stati Uniti, è già disponibile su internet la funzione che permette di ‘craccare’ i dispositivi Apple consentendo di accedere a portali diversi dall’App Store e di installare applicazioni non autorizzate dalla Mela. Si tratta di ‘JailbreakMe 2.0’, che funziona con qualsiasi terminale dotato di sistema operativo iOS, inclusi tutti gli iPhone, tra i quali anche l’ultimo modello, l’iPod Touch e l’iPad. Per il tablet devono, però, essere ancora risolte alcune incompatibilità con una delle versioni di iOS.

Per gli utenti l’operazione si rivela piuttosto semplice: collegandosi ad internet dal proprio dispositivo (www.jailbreakme.com) si scarica un file che permette di sbloccare il terminale e di accedere a portali alternativi come Cydia Store. L’operazione non è irreversibile e l’utente può tornare alla precedente versione del sistema operativo semplicemente eseguendo un ripristino su iTunes.

Il team che ha lanciato JailbreakMe ha annunciato che è in arrivo anche una versione per lo ‘sblocco operatore’ che funzionerà allo stesso modo. Secondo quanto recentemente stabilito dalla nuova regolamentazione del Copyright Office of the U.S. Library of Congress, i dispositivi Apple possono essere infatti utilizzati anche con altri operatori, e non soltanto con quello che ne detiene l’esclusiva di vendita.

La società di Cupertino ha dichiarato nei giorni scorsi che effettuare il jailbreak, oltre a compromettere le funzionalità dei prodotti, viola le condizioni di garanzia, e si è riservata il diritto di non ripararli.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other