Demenza e Parkinson, mangiare cervelli dei parenti morti ti rende immune

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Giugno 2015 10:58 | Ultimo aggiornamento: 15 Giugno 2015 10:58
Demenza e Parkinson, mangiare cervelli dei parenti morti ti rende immune

Demenza e Parkinson, mangiare cervelli dei parenti morti ti rende immune

ROMA – Mangiare il cervello dei parenti morti per combattere la demenza e il Parkinson. Questi i risultati di uno studio condotto su una tribù della Papua Nuova Guinea pubblicata dai ricercatori inglesi su Nature. Studiando le abitudini della tribù, il cannibalismo dei cervelli dei loro parenti defunti tipico della loro cerimonia funeraria sembra aver indotto nei membri l’immunità nei confronti delle patologie neurologiche, dalla demenza al Parkinson.

Il Mattino scrive che i ricercatori hanno scoperto nella tribù di Fore sono immuni da alcune malattie, immunità derivante proprio dall’usanza di mangiare il cervello dei defunti:

“I membri della tribù di Fore hanno dimostrato di aver sviluppato una forte resistenza al disturbo di Kuru, un disordine endemico degenerativo molto raro e letale paragonato alla BSE nei bovini (il cosiddetto “morbo della mucca pazza”).

La malattia ha raggiunto il suo picco nel 1950, colpendo il 2% della popolazione ogni anno. Nelle persone sopravvissute è stato individuato il gene ‘di resistenza prione’, che inibisce le proteine ​​dal mutare e formare polimeri che danneggiano il cervello. Il gene immunizza anche contro altre malattie neurologiche, come il Parkinson”.