La Cina toglie agli Usa primato supercomputer più veloce del mondo

Pubblicato il 23 Giugno 2013 18:04 | Ultimo aggiornamento: 23 Giugno 2013 18:04

LIPSIA, GERMANIA – La Cina ha strappato agli Usa il primato del supercomputer piu’ veloce al mondo. Lo afferma la classifica semestrale Top-500, annunciata all’International Supercomputing Conference di Lipsia, secondo cui sul gradino piu’ alto del podio si piazza il Tianhe-2, sviluppato dalla National University of Defense Technology di Changsha, nella provincia di Hunan.

Il supercomputer e’ capace di 33,86 petaflop (cioe’ milioni di miliardi di operazioni) al secondo, quanto 300mila computer da ufficio, ed ha scalzato Titan, degli Oak Ridge Laboratories del dipartimento della Difesa statunitense, che invece si ferma a ‘solo’ 17,59 petaflop al secondo.

“E’ stata una sorpresa l’affermazione di Tianhe-2 – scrive Jack Dongarra, compilatore della classifica – perche’ i lavori per la sua messa a punto sono in anticipo di due anni rispetto alla tabella di marcia. A parte i chip usati, che sono Intel, il resto della macchina e’ di fabbricazione quasi esclusivamente cinese”. Tianhe-2, che in cinese vuol dire ‘via Lattea 2′, ha 16mila nodi, ognuno dei quali ha cinque processori, per un totale di oltre tre milioni di unita’ di calcolo.