EBay, 3 mesi per rivelare attacco hacker. Gli utenti: “Ritardo imperdonabile”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Maggio 2014 6:58 | Ultimo aggiornamento: 22 Maggio 2014 18:02
EBay vittima di un attacco hacker. Dati utenti violati

Logo eBay

USA – Ebay ha avvertito gli utenti con tre mesi di ritardo dall’attacco informatico subito nel mese di febbraio. Una situazione “imperdonabile” per i 128 milioni di clienti del sito. Nessuna giustificazione concreta da parte di EBay che da parte sua ha solo cercato di rassicurarli sui dati finanziari di Paypal, affermando che non sono stati compromessi. Nel frattempo i titoli della società sono calati in Borsa nelle contrattazioni pre-apertura, perdendo l’1,3%.

La” cyber imboscata” è avvenuta tre mesi fa, eppure il sito lo ha rivelato solo ora, a maggio. Un ritardo imperdonabile che non giova all’immagine del sito di aste online più popolare al mondo, presente in 39 paesi, tra cui l’Italia.  Secondo quanto riportato dal Daily Mail, il parlamentare britannico Keith Vaz, avrebbe detto al Telegraph:

‘”Abbiamo sollecitato le aziende a prendere molto più sul serio la minaccia di hacking. E’ imperdonabile che una società importante come eBay abbia omesso di informare i propri clienti subito dopo che ciò è avvenuto. Abbiamo bisogno di una spiegazione completa. Scriveremo loro per chiedere come ciò sia potuto accadere e se questo problema è stato risolto”.

Spesso i consumatori utilizzano la loro password di eBay per una miriade di altri siti web, compresi quelli delle banche.
Paul Martini, amministratore delegato a iboss Network Security , ha detto che il sito può essere considerato una vera e propria “oca d’oro” della pirateria on line a causa della enorme quantità di informazioni relative agli utenti che contiene. Per Martini il danno potrebbe ormai essere già stato fatto e ha avverte che seppure gli hacker non siano riusciti a prendere denaro o beni direttamente su eBay, è possibile che utilizzino le informazioni personali per colpire altri siti.